QR code per la pagina originale

Xiaomi MI-ONE, 150.000 unità vendute in 13 minuti

Xiaomi MI-ONE, lo smartphone equipaggiato con MIUI, continua a essere un grandioso successo in Cina: 150.000 unità esaurite in 13 minuti.

,

Xiaomi MI-ONE è la risposta cinese all’iPhone da parte dell’omonimo produttore. Lanciato in Cina lo scorso mese di agosto, riscuotendo subito un gran successo con il tutto esaurito nei negozi, il terminale continua ad avere un appeal invidiabile registrando record su record. Merito delle sue linee eleganti forse, che lo fanno somigliare appunto allo smartphone Apple, ma anche del software che mira a mettere insieme il meglio di Android e iOS, grazie a una interfaccia personalizzata basata proprio sul sistema operativo mobile di Google.

Il produttore vende il dispositivo in lotti, non appena vengono prodotti, e rende noto che l’ultimo a disposizione degli utenti, pari a 150.000 unità, è andato esaurito addirittura nel giro di tredici minuti. Vendite probabilmente meritate per un dispositivo di sicuro interesse, che per l’appunto fa della piattaforma MIUI il suo punto di forza. Al momento basata su Android 2.3 Gingerbread, Xiaomi Technology fa sapere che è attualmente in fase di testing una nuova versione, questa volta con Android 4.0 Ice Cream Sandwich.

Lo Xiaomi MI-ONE del resto vanta anche caratteristiche tecniche interessanti: a un display da 4 pollici con risoluzione da 854×480 pixel si affianca un processore dual core Snapdragon da 1,5 GHz, 1 GB di memoria RAM, fotocamera posteriore da 8 megapixel e frontale da 2 megapixel, oltre a una batteria da 1.930 mAh.

La memoria interna è di 4 GB, ma espandibile tramite schede microSD. Le dimensioni sono pari a 125x63x11,9 mm, per un peso complessivo di 150 grammi. Il produttore fa sapere che bisognerà attendere qualche settimana per la disponibilità di nuove unità. Cicli di produzione che ancora non riescono a tenere testa alla forte domanda.

Notizie su: Xiaomi MI-ONE, ,