QR code per la pagina originale

Zerg Rush, il nuovo easter egg di Google

Zerg Rush è il nuovo easter egg comparso oggi sulla pagina principale di Google: il motore di ricerca è invaso dalle "o" colorate.

,

Zerg Rush è il nome del nuovo easter egg nascosto da Google all’interno del proprio motore di ricerca. Di cosa si tratta? Per scoprirlo basta semplicemente digitare “zerg rush” nel campo dove solitamente si inseriscono le parole chiave per ottenere i contenuti desiderati. Una volta caricata la SERP (pagina dei risultati), si dovrà attendere qualche secondo per assistere a una vera e propria invasione di “o” rosse e gialle, prese direttamente dal logo di bigG.

A questo punto sarà necessario armarsi di riflessi pronti e velocità d’esecuzione, per eliminarle prima che queste attacchino i link visualizzati. Al termine della sfida sarà possibile vedere le lettere “GG” comporsi sullo schermo (acronimo utilizzato per “Good Game” in ambito videoludico) e condividere il punteggio ottenuto sul profilo Google+.

Ma da cosa deriva il termine “Zerg Rush”? Come ben sapranno gli appassionati di videogiochi, si tratta di una strategia offensiva adottata all’interno del gioco Starcraft, in cui è presente una razza denominata Zerg. Un attacco combinato verso un numero inferiore di avversari si definisce, appunto, Zerg Rush: in questo caso i nemici sono rappresentati dai risultati della ricerca sulle pagine di Google.

Non si tratta di certo della prima sorpresa di questo tipo che il colosso di Mountain View prepara per i suoi utenti. Oltre a personalizzare spesso la propria homepage con doodle statici o animati in occasione di particolari ricorrenze, bigG ha in passato strizzato l’occhio ai navigatori con altri easter egg. Si provi ad esempio a cercare il termine “askew”, per assistere ad un’inclinazione decisamente anomala della schermata, oppure “do a barrel roll”.

Notizie su: