QR code per la pagina originale

Smoked by Windows Phone in Italia, ecco il video

Smoked by Windows Phone è un evento organizzato da Microsoft per promuovere il proprio sistema operativo: ecco com'è andata.

,

Smoked by Windows Phone, l’iniziativa messa in campo da Microsoft per promuovere gli smartphone equipaggiati con il proprio sistema operativo mobile, è arrivata anche in Italia. L’evento è andato in scena il 16 aprile scorso, in occasione del Foursquare Day di Milano, e ha visto la versione bianca Nokia Lumia 800 ingaggiare dei veri e propri testa a testa con dispositivi concorrenti basati su piattaforme Android e iOS.

Il risultato del confronto è stato riassunto da un video pubblicato sulla pagina ufficiale YouTube di Windows Phone Italia (visibile in streaming a fondo articolo), dove sono raccolte alcune delle sfide proposte. L’evento #smokedbywindowsphone ha visto il telefono di Nokia confrontarsi con iPhone 4, Samsung Galaxy S2, un dspositivo BlackBerry. Inutile dirlo, ad uscire a testa altra è stato quasi sempre il Lumia 800, almeno negli spezzoni montati all’interno della clip.

Secondo Microsoft, nel corso della giornata sono state condotte 35 sfide: 34 vinte dal proprio dispositivo e solo una da un concorrente. Il banco di prova, in questo caso, è rappresentato da un test di velocità in cui scattare una fotografia e condividerla su Facebook. Come già accaduto oltreoceano, ai vincitori vengono consegnati alcuni premi, mentre chi è sconfitto (come nel caso della ragazza immortalata nell’immagine di apertura) deve ammettere che “Il mio smartphone è stato battuto da Windows Phone”.

Un’iniziativa simpatica e di sicuro impatto, dunque, che Microsoft ha messo in campo nel tentativo di attirare l’attenzione sui telefoni equipaggiati con il proprio sistema operativo. L’ecosistema Windows Phone ha urgente bisogno di recuperare in fretta il divario che ancora separa la piattaforma dalla concorrenza. Anche dal fronte produttori giungono notizie poco incoraggianti: l’ultima riguarda LG, che nei giorni scorsi ha confermato l’intenzione di concentrarsi maggiormente sul mondo Android, senza però abbandonare quello WP.