QR code per la pagina originale

Steve Jobs: Franklin Delano Roosevelt in uno spot contro IBM

Steve Jobs è il protagonista di un curioso video di 28 anni fa, dove interpreta l'ex presidente USA Roosevelt, creato per combattere IBM.

,

Steve Jobs è il protagonista di un video storico, realizzato ben 28 anni fa, che lo ritrae in una veste decisamente inaspettata: impersona l’ex presidente americano Franklin Delano Roosevelt. Capelli bianchi, occhiali e sigaretta con bocchino, di seguito il video di nove minuti intitolato “1944”, che sarebbe dovuto rimanere all’interno dell’azienda, ma pubblicato dopo quasi tre decenni.

Franklin Delano Roosevelt dichiarò guerra all’asse nazista portando gli Stati Uniti d’America nella Seconda Guerra Mondiale, e infatti lo spot “1944” offre chiari riferimenti al conflitto e di conseguenza con paragone Apple-USA (bene) contro IBM-Germania (male). Ai tempi in cui fu girato il video, Steve Jobs era infatti particolarmente preso dalla guerra contro IBM, così come è stato possibile apprendere anche dalla biografia scritta da Walter Isaacson.

Questo video sarebbe stato prodotto da Cupertino per ispirare il team delle vendite e far in modo di incitarlo a combattere e sconfiggere IBM, che allora stava guadagnando molte quote di mercato per quanto riguarda i PC. È stato riportato alla luce da Craig Elliott, ora CEO di Pertino Networks ed ex dipendente di Steve Jobs dal 1985 al 1996, mentre ha spiegato World Network, che ha ottenuto in esclusiva il filmato in questione (visionabile sul loro sito):

«Intitolato “1944″, la versione completa da quasi 9 minuti vuole fare il verso a “1984”, la prima iconica pubblicità TV dedicata al Macintosh che aveva fatto tanta sensazione durante il Super Bowl di quell’anno. Ambientato in una storia da seconda guerra mondiale del bene contro IBM, è stato girato in qualità televisiva (si diceva fosse costato 50.000$) per accendere le forze di vendita internazionali in occasione del meeting del 1984 alle Hawaii. Una copia di “1944” mi è stata fornita dall’allora impiegato Apple Craig Elliott, ora CEO di Pertino Networks, una startup focalizzata sul cloud-computing a un tiro di schioppo dalla sede Apple di Cupertino.»

Notizie su: ,