QR code per la pagina originale

Cool to call, il numero verde è su Facebook

Cool to call è un'applicazione per Facebook che consente agli utenti di chiamare un'azienda utilizzando la pagina del social network

,

Facebook diventerà un giorno la piattaforma per le comunicazioni definitiva? È ancora presto per poterlo dire, ma l’arrivo di una nuova applicazione per il social network potrebbe aprire potenziali scenari davvero interessanti. Cool, giovanissima impresa italiana (è nata nel 2011) e specializzata nel settore delle telecomunicazioni e dell’information technology, ha infatti presentato una nuova applicazione, chiamata Cool to Call, in grado di creare nuovo valore attorno alla communty di Mark Zuckerberg.

Il funzionamento è semplice: Cool to Call consente alle aziende di avere una presenza maggiore su Facebook grazie alla possibilità, per i consumatori, di chiamare l’azienda stessa tramite la pagina ufficiale. In questo modo un utente può contattare l’azienda in maniera gratuita verso un numero fisso, verde o cellulare, ma con il vantaggio di passare attraverso la pagina di Facebook. L’unico obbligo, per le aziende, è quello di installare un widget con un bottone per attivare la chiamata sulla propria pagina, con la possibilità di scegliere quanti numeri telefonici collegare al widget, fino ad un massimo di 20, e la scelta delle fasce orarie, i giorni della settimana e i periodi di chiusura in cui gestire il servizio. Come dichiarato da Livio Criscino, CEO di Cool: «Cool to Call può essere utile per potenziare il servizio di customer care, ma si può anche associare a campagne di marketing, promozioni, e-commerce, sondaggi e ricerche di mercato».

Cool to Call è sviluppata in Flash, ma presto sarà disponibile nella versione HTML5, ed è commercializzata secondo diverse tipologie di offerta, da 100 a 400 €, ovviamente con differenti tagli di importi e minuti di conversazione disponibili. Si tratta probabilmente di una importante iniziativa che potrebbe modificare il sistema di comunicazione e presentazione delle aziende su Facebook, che in questo senso può fare affidamento su un bacino di utenza enorme e ben più ampio rispetto ai suoi diretti concorrenti.

Fonte: EventReport • Via: Pubblicità Italia • Notizie su: