QR code per la pagina originale

Microsoft, Nokia: quale futuro per Windows Phone e Lumia?

L'accordo tra Microsoft e Nokia non ha ancora portato i risultati sperati, con l'azienda finlandese oggi in forte difficoltà economica.

,

Microsoft e Nokia: quale futuro per le due aziende? È quanto si chiede un lungo articolo apparso sulle pagine di Neowin, che analizza i punti più importanti dell’accordo tra l’azienda di Redmond e il produttore finlandese di smartphone, che ha portato al debutto sul mercato dei telefoni appartenenti alla serie Lumia con sistema operativo Windows Phone.

Attualmente la famiglia Nokia presenta quattro dispositivi: si va dal primo Lumia 800 al più economico Lumia 710, ai quali si sono aggiunti il Lumia 900 top della gamma e il Lumia 610, ovvero il modello dal prezzo più basso. Nonostante l’impegno delle aziende, Nokia sta lamentando delle continue perdite finanziarie, a cui le quotazioni in borsa fanno eco.

Si tratta di una situazione molto particolare, poiché in tanti lodano le qualità di Windows Phone e dei dispositivi Nokia: è chiaro a molti, infatti, come il futuro della piattaforma sarà migliore in futuro, grazie all’arrivo delle nuove applicazioni esclusive e soprattutto di Windows Phone 8, che dovrebbe ridisegnare il panorama e portare dispositivi con caratteristiche hardware più entusiasmanti.

Eppure le vendite continuano a essere poco soddisfacenti: siamo lontani dal dichiarare il fallimento del progetto Lumia, ma in un settore così ricco di proposte come quello degli smartphone, i telefoni in questione rischiano di perdersi fra i tanti marchi. Questo significa che Microsoft e Nokia devono puntare di più sulla promozione. Il paradosso è rappresentato dal fatto che Microsoft continua ad avere ottimi profitti, nonostante le difficoltà di Nokia. D’altra parte la stessa azienda finlandese è considerata un perno della strategia Microsoft per Windows Phone, soprattutto se si considera il minore interesse degli altri produttori nei confronti del sistema operativo.

Microsoft ha bisogno di Nokia, ma allo stesso tempo Nokia ha ancora più bisogno di Microsoft e delle sue liquidità per sopravvivere. Di conseguenza, un’azienda come quella finlandese, con le sue difficoltà, sarebbe un ostacolo per la realtà di Redmond e la sua strategia, che non può permettersi di continuare a stagnare. Ma per il momento non sembra che Microsoft sia interessata all’acquisto di Nokia.

L’arrivo di Windows Phone 8 dovrebbe modificare qualcosa nei parametri riguardanti le scelte dei consumatori: l’aggiornamento, infatti, sarà in grado di comunicare più agevolmente con i computer dodati di Windows 8. In questo senso appare chiaro come la fine del 2012 e l’inizio del 2013 riveleranno la bontà delle scelte effettuate dalle aziende.