QR code per la pagina originale

iCloud.com: presto anche Promemoria e Note

Apple aggiorna iCloud.com rendendolo compatibile con Promemoria e Note: è quel che si apprende dal leak della beta del sito, aperta agli sviluppatori.

,

iCloud.com: continuano le indiscrezioni sul rinnovamento del servizio, dopo l’apparizione fortuita di qualche giorno fa delle notifiche in pieno stile iOS. L’indiscrezione di oggi proviene dalla beta del nuovo sito di iCloud, al momento disponibile solamente per gli sviluppatori.

Da quanto emerge dai primi screenshot apparsi in Rete, il nuovo iCloud.com potrebbe includere i servizi Promemoria e Note, già presenti su iOS. Lo si evince dalle icone delle due applicazioni in questione, visibili in bella mostra sull’home page del sito.

L’indirizzo beta.icloud.com è rimasto pienamente accessibile per qualche ora nella giornata di oggi, mentre al momento viene solo visualizzato lo splash screen senza altra possibilità di interazione da parte dell’utente. È possibile, di conseguenza, che Apple vi stia lavorando proprio in questo momento. A fare questa scoperta è stato Steve Troughton-Smith, uno sviluppatore che ha condiviso quindi le informazioni apprese sul Web.

La versione ufficiale di iCloud.com, che permette di accedere ai servizi di cloud storage di Cupertino direttamente dal browser di qualsiasi computer, presenta la possibilità di gestire la posta, i contatti, il calendario, i documenti prodotti con la suite iWork e la geolocalizzazione dei dispositivi. Note e Promemoria, perciò, sarebbero delle novità assolute che, dopo la dovuta fase di test, dovrebbero fare il loro approdo su tutti i computer e i device da taschino targati mela. Senza troppo sforzo profetico, infatti, è probabile che gli appuntamenti e gli appunti salvati su iPhone e iPad presto potranno essere sincronizzati via iCloud per un rapido accesso ovunque ci si trovi. Rimane un dubbio, tuttavia, sulla natura di questi leak: con la segretezza proverbiale di Cupertino, possibile che nella stessa settimana vi sia stata una fuga così facile di notizie su iCloud? Apple sta forse cercando di solleticare di proposito l’utenza?

Notizie su: