QR code per la pagina originale

iOS 6: addio a Google Maps, arrivano le mappe 3D

Apple abbandonerà Google Maps in iOS 6, preferendo le mappe 3D realistiche dell'acquisita C3 Technologies.

,

Apple sembrerebbe intenzionata ad avviarsi verso un lento divorzio da Google. Secondo alcune indiscrezioni pubblicate da 9to5Mac, nel prossimo iOS 6 Cupertino abbandonerà definitivamente Google Maps, sostituito da un nuovo sistema di mappe 3D.

Il cambiamento sarebbe il risultato delle acquisizioni effettuate qualche mese fa di alcune società, tra cui Placebase, C3 Technologies e Poly, specializzate nella realizzazione di mappe di precisione con effetti di navigazione 3D realistici. L’obiettivo ufficioso, oltre che eliminare il concorrente Big G da un business così appetitoso come quello delle mappe, è fornire un’esperienza d’uso più precisa, veloce e piacevole all’utente.

Per l’occasione, l’icona Mappe verrà ridisegnata, pur mantenendo il tradizionale riferimento a 1 Infinite Loop, e introdotta una nuova modalità Street View, questa volta costruita a partire dal database di C3. La navigazione stradale C3 è decisamente più dettagliata a livello di immagini rispetto alle proposte di Google, ma non è dato sapere se sia altrettanto estesa. Google Street View è ormai disponibile anche in comuni e frazioni di piccole dimensioni, mentre sull’effettivo database della concorrente assunta da Apple non è dato sapere. È possibile, perciò, che in un primo momento i due servizi convivano per coprire eventuali carenze.

La società svedese, tuttavia, non ha molto di invidiare a Big G. Le sue mappe 3D sono talmente realistiche tanto da sembrare uno scatto fotografico o un filmato, così come è possibile verificare dal video riportato qui di seguito. I modelli 3D, inoltre, sono facilmente integrabili nelle normali mappe 2D, unendo così la bellezza degli scenari riportati alla praticità di una semplice richiesta di indicazioni stradali. E, a quanto pare, sembra che il servizio sia velocissimo, nonostante le severe risorse hardware che potrebbe richiedere il suo funzionamento. Se ne saprà di più al rilascio di iOS 6, ovvero durante la conferenza WWDC di giugno.

Notizie su: