QR code per la pagina originale

Siri: come migliorare le ricerche geografiche

International Locations for Siri è un tweak per iPhone 4S, disponibile su Cydia, che migliora le ricerche geolocalizzate al di fuori degli USA.

,

Siri ha ricevuto moltissimi elogi per l’affidabilità dei risultati che offre alle richieste dell’utente, ma non è un assistente virtuale perfetto e Apple deve ancora lavorare su specifici aspetti per renderlo quanto più efficiente possibile. Uno di questi punti critici risiede soprattutto nelle ricerche geolocalizzate, davvero molto carenti al di fuori degli Stati Uniti: esiste però un tweak per migliorare questa funzionalità.

Prendendo come esempio il territorio britannico, un utente lì residente che effettua una ricerca geolocalizzata tramite Siri si trova purtroppo spesso di fronte a un messaggio del genere: “Mi dispiace, posso solo controllare le imprese negli Stati Uniti quando stai utilizzando l’inglese US”. Chiaramente, è qualcosa che provoca non pochi disagi, ma che è possibile correggere grazie a un tweak presente su Cydia, a patto che si abbia un iPhone 4S jailbroken.

È denominato International Locations for Siri e funziona tramite il framework AssistantExtensions, nell’obiettivo di portare le ricerche geolocalizzate su iPhone 4S in quei paesi al di fuori degli Stati Uniti. È disponibile su Cydia con un esborso economico di 0,99 dollari e richiede un iPhone 4S dotato di iOS 5.0 o superiore. Scegliendo di installarlo, l’utente si ritroverà automaticamente anche con AssistantExtensions, incluso nel pacchetto, qualora non lo abbia già in memoria.

Una volta avviato International Locations for Siri, l’utente potrà dare specifici comandi via voce all’assistente della Mela e ottenere risposte precise in base al territorio in cui si trova. Chiedendo, ad esempio, “dove si trova il McDonald più vicino?” non si otterrà più un messaggio di errore ma Siri provvederà a fornire una lista dei punti disponibili vicino al luogo in cui ci si trova.

I risultati vengono mostrati in una tabella chiara e ben realizzata, dove è visualizzabile la lista di ogni punto d’interesse cercato, l’indirizzo e la distanza approssimativa. Cliccando su uno specifico punto, l’utente viene reindirizzato alla mappa di Google Maps che mostra il percorso che dovrà fare per raggiungere quel negozio, ospedale, bar o qualunque cosa stesse cercando.

Trattasi insomma di un tweak molto utile per chi desidera sfruttare le peculiarità di Siri, anche se si ricorda che ancora oggi non supporta la lingua italiana. Infatti, chi vuole utilizzarlo deve obbligatoriamente conoscere la lingua inglese, in attesa che – entro fine anno – arrivi un aggiornamento per l’italiano.

Notizie su: