QR code per la pagina originale

Intel Core vPro: sicurezza ed intelligenza

Intel ha presentato le caratteristiche dei nuovi processori Intel Core vPro e le loro caratteristiche in termini di sicurezza, intelligenza e performance.

,

Intel ha annunciato nuove piattaforme basate su processori Intel Core vPro di terza generazione, che secondo le strategie del gruppo dovrebbe consentire un fondamentale passo in avanti per le realtà aziendali e per i sistemi intelligenti. Integrità dei dati ed efficienza organizzativa: sono questi i due cardini su cui si sviluppa il nuovo progetto, con la sicurezza a rappresentare il vero punto di forza del futuro di Intel.

Ed il taglio dei nastri è affidato a Rick Echevarria, Vice Presidente dell’Intel Architecture Group e General Manager della Business Client Platform Division del gruppo:

Con la piattaforma dei processori Intel Core vPro di terza generazione Intel apre le porte a una nuova era, offrendo alle aziende le soluzioni di elaborazione complete e di semplice gestione per consentire di gestire appunto le minacce di sicurezza, unitamente alla flessibilità e ai design richiesti dagli utenti

Sicurezza

Intel porta sui processori Intel Core vPro la tecnologia Intel Identity Protection con Public Key Infrastructure, risorsa chiave poiché introduce un nuovo ed ulteriore layer di autenticazione all’interno dei sistemi in uso. Tale tipo di tecnologia «consente ai siti Web e alle reti aziendali di convalidare che un utente sia legittimato a effettuare il login da un PC autorizzato, utilizzando una chiave privata memorizzata nel firmware del PC»: è questa una delle soluzioni che Intel va a porre in essere per garantire la sicurezza nelle transazioni dei dati, focalizzando così l’attenzione su di un elemento sempre più fondamentale in quanto in grado di garantire contenuti e comunicazioni, pagamenti e condivisioni, esperienze e dati personali.

Gestione remota e automazione

Intel intende dotare i propri sistemi di una intelligenza tale per cui sappiano riconoscere e risolvere le più comuni tipologie di errori, rendendo così le unità più autonome rispetto all’intervento umano ed eventualmente più semplici da gestire anche in caso di intervento da remoto. «Ad esempio», spiega Intel, «i retailer con dispositivi point-of-sale, cartellonistica digitale o altri dispositivi intelligenti sono in grado di diagnosticare e risolvere rapidamente i problemi sulla loro rete, in modo che le transazioni dei clienti non vengano interrotte e non si compromettano le vendite».

Prestazioni intelligenti

Nell’era dei “big data” Intel intende mettere a disposizione delle realtà aziendali quanto necessario per portare avanti nuove tipologie di computing, impensabili un tempo ed oggi invece connaturate alle nuove architetture di rete progettate e poste in essere. Grandi banche dati rappresentano oggi il centro dell’esperienza aziendale, i punti focali su cui tessere strategie e progetti: «grazie alla potenza per gestire e manipolare più velocemente questa mole di informazioni, strumenti familiari come Excel si stanno evolvendo per supportare al meglio il processo di creazione, collaborazione e condivisione di informazioni derivanti dalla rielaborazione di grandi quantitativi di dati». Ed i campi di applicazione sono variegati, dal digital signage alle apparecchiature sanitarie.

I miglioramenti apportati alla piattaforma dei processori Intel Core vPro di nuova generazione offrono una piattaforma più sicura per il business computing e rendono possibile la nuova ondata di innovazioni nei sistemi intelligenti.

Fonte: Intel • Notizie su: