QR code per la pagina originale

Google Move Mobile, le aziende e il m-commerce

Google Move Mobile, un portale con test e suggerimenti per aiutare le aziende a costruire il proprio sito Web per dispositivi mobile.

,

Move Mobile è la nuova iniziativa lanciata oggi da Google, con un portale che spiega alle imprese perché avere un sito Web ottimizzato per smartphone e tablet rappresenta una necessità, fornendo al tempo stesso alcuni utili consigli e strumenti per testare la propria presenza online in ambito mobile.

Secondo una ricerca di Ipsos MediaCT, il 28% degli italiani possiede e usa regolarmente uno smartphone. Tra questi il 69% non esce mai di casa senza e il 47% lo utilizza per l’accesso a Internet. Ancora, come si legge nel comunicato stampa giunto in redazione, il 25% ha effettuato almeno un acquisto da dispositivo mobile e il 26% del campione intervistato dichiara di volerlo fare sempre più spesso in futuro. Google conia dunque un nuovo termine, m-commerce (mobile commerce), destinato nel prossimo periodo a prendere progressivamente il posto del tradizionale e-commerce.

Segnali da non ignorare, secondo Google, che con Move Mobile offre una gamma di strumenti utili sia alle aziende che ai webmaster, come il Mobile Meter per capire come viene visualizzato un sito sul display degli smartphone, con suggerimenti personalizzati per migliorare le pagine nel caso risultino poco fruibili su questa tipologia di dispositivi. Infine, ecco le dieci regole suggerite dalla società di Mountain View per passare al mobile.

  1. Velocità: gli utenti Mobile sono a corto di tempo e sfruttano i momenti liberi per connettersi. Progetta i siti in modo che si carichino rapidamente sul browser.
  2. Navigazione semplificata: una navigazione chiara e la funzionalità di ricerca aiutano i clienti a trovare ciò che cercano.
  3. A misura di pollice: le persone usano le dita per azionare i dispositivi mobile, i siti devono prestarsi all’interazione anche degli utenti con mani grandi.
  4. Visibilità: un sito mobile-friendly trasmette il proprio messaggio senza affaticare la vista, quindi semplifica la lettura dei contenuti.
  5. Accessibilità: un sito dovrebbe funzionare su tutti i dispositivi mobile e con tutti gli orientamenti del display.
  6. Conversioni: i clienti devono essere in grado di utilizzare il sito con una tastiera virtuale e senza mouse.
  7. Localizzazione: i consumatori cercano informazioni a livello locale, dal distributore di benzina alla pizzeria aperta, è necessario farsi trovare facilmente.
  8. Esperienza unica: adatta il più possibile le funzionalità del sito desktop ai dispositivi mobile, in modo da offrire un’esperienza omogenea.
  9. Reindirizzamenti: il reindirizzamento ai siti mobile è una porzione di codice che rileva automaticamente i visitatori con un dispositivo mobile e li rimanda alla versione corretta.
  10. Ascolta e ottimizza: conduci dei test per scoprire ciò che gli utenti cercano dal tuo sito mobile e fai dell’ottimizzazione un processo continuo.

Notizie su: