QR code per la pagina originale

TV OLED: Sony e Panasonic lavoreranno insieme

Sony e Panasonic sarebbero in trattativa per lavorare congiuntamente ai primi televisori OLED, nel tentativo di battere Samsung e LG.

TV OLED

,

Sony e Panasonic stanno stringendo un accordo che li porterà a sviluppare e produrre congiuntamente TV OLED a schermo piatto di prossima generazione. Una partnership che anni fa nessuno avrebbe immaginato, vista la rivalità tra le due aziende, ma a quanto pare sono entrambe intenzionate a unire le proprie forze per conquistare una considerevole fetta di mercato a discapito delle soluzioni OLED di Samsung e LG.

Secondo quanto diramato da Reuters, i due gruppi vorrebbero allearsi appunto per battere i rivali, che pianificano tutti e due di lanciare entro i prossimi mesi le proprie TV OLED da 55 pollici. I televisori dotati di tale tecnologia rappresentano il futuro del settore, e chiaramente né Sony né Panasonic desiderano restare indietro.

Le fonti parlano di trattative incentrate su una potenziale partnership per la produzione di tecnologie a diodo organico ad emissione di luce (OLED), ma il tutto sarebbe ancora ad uno stadio preliminare e non è detto che si giunga davvero a un accordo oppure che lo stesso non preveda anche l’inclusione di altre aziende.

Sia per Sony che per Panasonic, la divisione TV è in considerevole perdita, dunque entrambe necessitano di fare una mossa adeguata che possa renderle nuovamente competitive. Invece di investire da sole per la produzione di tecnologie OLED, i due gruppi sperano invece di allearsi così da risparmiare tempo e denaro ma avere, al contempo, una soluzione di qualità.

V’è da dire che il problema principale di questi prodotti è il loro prezzo davvero molto elevato: la prima TV OLED di Samsung da 55 pollici dovrebbe costare attorno ai 9000 dollari. I consumatori saranno disposti a spendere una così ingente somma di denaro per avere una delle TV del futuro?

Notizie su: ,