QR code per la pagina originale

iPhone 5, anche Sony tra i fornitori

Sony fornirà soluzioni di display "in-cell" per iPhone 5, così da permettere a Apple di produrre uno smartphone più sottile.

,

iPhone 5: anche Sony si aggiunge alla lista dei fornitori di componenti per la nuova generazione del melafonino. La notizia è stata diffusa da un rapporto di IHS Displaybank, che spiega come il gigante giapponese dell’elettronica inizierà la produzione dei display per il prossimo iPhone entro la fine di maggio, in collaborazione con altre quattro società.

Si tratta naturalmente di colossi asiatici molto importanti in questo settore: le giapponesi Sharp Corp e Toshiba Mobile Display, affiancate alla coreana LG Display, nel tentativo di dare vita a uno sforzo congiunto che permetterà a Apple di avere abbastanza display per iPhone 5 in tempo per il lancio previsto per l’ultimo trimestre di quest’anno.

Nel dettaglio, Sony sta lavorando dal mese di febbraio a una tecnologia di display “in-cell” pensata per realizzare smartphone dalla scocca ancora più sottile. La complessità di questo progetto, tuttavia, rende i tempi di produzione relativamente alti rispetto gli standard, tanto che le imprese le quali inizieranno la produzione di massa a maggio potranno raggiungere soltanto un rendimento medio del 65-70 percento, come ha spiegato Pietra Wu, senior analyst di IHS Displaybank. Per fare un confronto, le aziende che producono le unità IPS utilizzate negli attuali iPhone hanno raggiunto un rendimento medio di fabbricazione che va dall’80 all’85 percento.

Anche le taiwanesi AU Optronics e Chimei Innolux stanno preparando le loro soluzioni “in-cell”, ma non prevedono di essere pronte con gli impianti in tempo per supportare il lancio del nuovo iPhone, per questo non sono stati stretti accordi con Apple in tal senso.

Quel che conta comunque di questa notizia è che può suggerire qualcosa sul form factor del nuovo melafonino: un device più sottile e leggero, che potrebbe accogliere anche un display da 4 pollici, per abbandonare il tipico 3,5 introdotto con l’iPhone originale nel 2007.

Notizie su: