QR code per la pagina originale

Volunia: altre novità in arrivo a breve

Il team di Volunia, capeggiato da Massimo Marchiori, annuncia altre novità in arrivo il 30 maggio oltre al restyling appena apportato.

,

Volunia ha appena aggiornato l’interfaccia utente e alcune delle funzionalità chiave del sito, come ad esempio il motore di ricerca ora integrato con Bing, ma le novità per i Power User non si concludono qui: a breve, infatti, il team rilascerà altre feature, che saranno disponibili a partire dal 30 maggio, sempre nella versione beta della piattaforma di Massimo Marchiori.

Tra le novità disponibili dalla prossima settimana su Volunia, si segnalano quelle più importanti relative all’introduzione di funzionalità di ricerca su News e Documenti; vi sarà una nuova gestione multischeda, che permetterà agli utenti di eseguire Volunia in tutte le schede del browser aperte; le mappe dei maggiori siti di notizie saranno aggiornate quotidianamente e, infine, sarà disponibile una nuova sezione di aiuti in italiano e in inglese, con contenuti più chiari che possano aiutare l’utente alle prime armi a comprendere al meglio il funzionamento del motore di ricerca sociale.

Con l’introduzione di quest’ultima ondata di novità, il team di Massimo Marchiori completerà il rilascio di aggiornamenti e risolverà le criticità emerse in questi mesi, portando peraltro a termine la fase beta, dedicata ai soli Power User, i quali sono invitati da Volunia a rilasciare un feedback così da fornire all’azienda preziosi consigli su quegli aspetti maggiormente da migliorare.

Gli utenti, soddisfatti comunque dal restyling di Volunia pubblicato negli scorsi giorni, e soprattutto dalla nuova interfaccia grafica – più pulita e funzionale – e dal motore di ricerca introdotto (immagini visibili nella galleria qui di seguito), chiedono ora a gran voce la risoluzione del problema relativo agli iframe che non permette di visualizzare Facebook, Google+, Twitter, YouTube e molti altri siti Web direttamente da Volunia. Perché un motore di ricerca che limita l’accesso a una parte del Web, sicuramente non può fornire un’esperienza completa e ottimale.

Notizie su: