QR code per la pagina originale

Windows Phone 7.5 obbligatorio per il Marketplace

Il Marketplace per le applicazioni di Windows Phone non sarà più accessibile ai terminali con una versione precedente alla 7.5 Mango.

,

Novità in arrivo per gli utenti di Windows Phone: da oggi, infatti, coloro che utilizzano una versione precedente alla 7.5 non potranno più accedere al Marketplace. L’annuncio è stato fatto da Mazhar Mohammed del team al lavoro su Windows Phone, attraverso il blog ufficiale.

Solo i possessori di Windows Phone 7.5 Mango o superiore, quindi, potranno avere accesso al Marketplace, che consente di scaricare, acquistare e aggiornare le applicazioni. Un cambiamento annunciato dall’azienda già nel mese di aprile, ma in azione solamente a partire da oggi.

Chi dovesse accedere al Marketplace senza avere i requisiti adatti visualizzerà un messaggio di errore, che scomparirà solo quando l’utente avrà effettuato l’aggiornamento del proprio dispositivo a Windows Phone 7.5. Una decisione evidentemente dovuta ai cambiamenti del mercato e alle sempre maggiori richieste di smartphone con la nuova piattaforma più recente, considerata più rapida e sicura rispetto ai dei telefoni di prima generazione. A questo si aggiungano le funzionalità inserite da Microsoft negli update del sistema operativo.

Come dichiarato sul blog, la maggior parte dei telefoni venduti sono già in grado di eseguire Windows Phone 7.5, rilasciato dall’azienda nell’autunno dello scorso anno, ma è possibile che qualche utente sia rimasto ancora a una vecchia versione del software. Chi dovesse incorrere nell’errore del Marketplace dovrà solamente aggiornare il proprio dispositivo, seguendo le istruzioni che Microsoft ha messo a disposizione dei consumatori nel suo Update Central.

Mentre la società di Redmond ha presto questa decisione, il mercato è in attesa dell’arrivo ufficiale di Windows Phone 8. Secondo diverse indiscrezioni, la nuova versione dovrebbe essere presentata durante l’imminente Developer Conference 2012, mostrando tutte le novità e i miglioramenti in cui gli utenti sperano.

Notizie su: