QR code per la pagina originale

Facebook, la Timeline è come una malattia

Una divertente video-parodia paragona il diario di Facebook ad una malattia infettiva: prima o poi colpirà tutti.

,

Da qualche mese Facebook utilizza una nuova interfaccia grafica per i profili, denominata Timeline, in italiano nota con il termine Diario. Subito dopo l’annuncio della novità, sono arrivate le prime lamentele dagli utenti che vogliono ritornare alle origini. Qualcuno ha deciso di abbandonare il social network di Mark Zuckerberg, altri invece hanno realizzato divertenti video, come quello presente in fondo all’articolo, per esprimere in modo satirico il proprio dissenso verso il cambiamento imposto agli iscritti.

Nessun utente è al sicuro e non c’è niente da fare: la Timeline di Facebook colpirà tutti, proprio come una malattia infettiva. È questo il messaggio veicolato attraverso il video pubblicato sul sito Funny or Die. Ovviamente si tratta di una divertente parodia, che comunque mette in evidenza un fatto reale, ovvero l’obbligo di utilizzare una nuova funzionalità, senza nessuna possibilità di scelta.

Facebook, ma anche Google, Twitter e altri servizi simili, introduce spesso aggiornamenti e feature che rappresentano una vera imposizione per gli utenti. Qualche volta, come accaduto per la Timeline, viene messo a disposizione un certo intervallo di tempo per prendere confidenza con le novità, ma prima o poi la funzionalità verrà attivata automaticamente. L’unico modo per non utilizzarla è cancellarsi dal servizio. Un recente sondaggio condotto da Attensity ha rivelato che il 93% degli intervistati nutre un vero e proprio sentimento di odio verso il Diario di Facebook.

L’azienda di Menlo Park ha pianificato ulteriori modifiche all’interfaccia che, forse, offrirà maggiore controllo sulle informazioni personali. Chi invece non sopporta proprio la Timeline, può installare il plugin Timeline Remove, disponibile per Firefox, Internet Explorer, Chrome e Safari.

Notizie su: