QR code per la pagina originale

Kaspersky e l’antivirus per iOS, Apple dice no

Eugene Kaspersky vorrebbe sviluppare un antivirus per iOS, ma Apple impone il divieto di simili software su App Store.

,

Kaspersky, nota società specializzata in sicurezza informatica, ammette di voler sviluppare un software antivirus specifico per piattaforme iOS, ma deve scontrarsi con il muro alzato da Apple, determinata a non approvare un simile software su App Store. Lo ha riferito lo stesso Eugene Kaspersky, fondatore dell’azienda.

Intervistato dal The Register, Kaspersky ha spiegato che questa scelta potrebbe essere un disastro per Apple, perché prima o poi il fenomeno del malware colpirà duramente il sistema operativo mobile iOS. Un passaggio quasi inevitabile, dettato soprattutto dalla grande e crescente popolarità che stanno riscontrando i dispositivi della mela morsicata in tutto il mondo.

Pur ammettendo che iOS è stato disegnato in maniera tale da risultare più sicuro rispetto altri sistemi operativi mobile, il suo potenziale di infezione rimane alto, dato che basta la minima vulnerabilità su un software legale regolarmente scaricato da App Store per diffondere un contagio.

A quel punto si creerebbe il peggior scenario che si possa augurare al colosso di Cupertino. L’SDK di Apple, aggiunge, non permetterà agli specialisti di garantire protezione agli utenti. Gli effetti sarebbero evidenti: una grossa quota di mercato sarebbe persa dai device iOS in favore del panorama Android, un sistema operativo teoricamente meno sicuro ma che perlomeno permette di sviluppare soluzioni software pensate esclusivamente alla sicurezza.

Il russo è talmente certo della gravità della situazione da fare una scommessa: se Apple non dovesse cambiare il modus operandi in tempi brevi, entro il 2015 Android potrebbe conquistare l’80% della quota mercato. Difficile dire se si tratti di una battuta o di una pessimistica previsione.

Notizie su: ,