QR code per la pagina originale

Google Play introduce gli abbonamenti in-app

Google Play si aggiorna e introduce gli abbonamenti in-app, novità particolarmente utile per i contenuti premium dinamici come le riviste.

,

Google Play vede l’arrivo di interessanti novità dedicate sia agli utenti che agli sviluppatori. Si tratta nello specifico di un nuovo servizio che permette di effettuare sottoscrizioni o abbonamenti ad applicazioni, giochi e servizi.

I primi a beneficiare di questa novità sono i giochi focalizzati sulle modalità online, ma presto le sottoscrizioni dovrebbero essere disponibili anche per altre categorie, come ad esempio le riviste, in modo che gli utenti non debbano più verificare manualmente la disponibilità di nuove uscite.

Nel blog ufficiale dedicato agli sviluppatori il gruppo mette in evidenza come gli abbonamenti in-app siano particolarmente utili per quei contenuti premium dinamici (appunto giornali e riviste), ma sottolinea anche che gli sviluppatori possono utilizzarli per raggruppare app, livelli di gioco, musica, video e qualsiasi altro tipo di contenuti. La prima applicazione che è stata aggiornata con il sistema di sottoscrizioni è Glu Mobile Frontline Commando e, per l’occasione il CEO di Glu, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

Stiamo attualmente già utilizzando questa modalità di pagamento nello store Google Play, in modo da unificare con un abbonamento tutti i nostri titoli più famosi. Siamo convinti che la nuova funzionalità sarà particolarmente apprezzata dagli utenti e utile per accrescere il business di noi sviluppatori.

L’azienda di Mountain View ha già rilasciato le relative API agli sviluppatori, in modo da permetter loro di sfruttare la nuova introduzione sin da ora. Si tratta dunque di un servizio che non solo va a vantaggio degli utenti, ma anche di chi sviluppa, che potrà avere a disposizione un sistema per incentivare l’utente ad acquistare contenuti online e applicazioni.

Notizie su: