QR code per la pagina originale

Google+ Local suggerisce dove passare la serata

Google presenta Local, nuovo servizio pensato per favorire lo scambio di pareri e informazioni tra gli utenti riguardo luoghi e locali.

,

Google+ Local è il nuovo servizio presentato oggi sul blog ufficiale dal colosso di Mountain View, che permette agli utenti di ricevere consigli e suggerimenti sui posti migliori dove trascorrere una serata, che sia un ristorante, un bar, un pub oppure un semplice luogo di interesse generale. Local è in grado di fornire il suggerimento giusto al momento indicato, con pareri riguardanti le qualità di un posto o di un’attività commerciale.

La nuova funzionalità è integrata nella Ricerca Google, in Google Maps, Google Mobile e disponibile come nuova scheda in Google+, andando a coinvolgere come previsto tutti i principali servizi di bigG che vantano un pizzico di social. Basta digitare, ad esempio, la parola ristorante affiancata alla via o alla zona in cui si è interessati a passare la serata, e Local fornirà immediatamente tutti i dettagli sui posti nelle vicinanze, con tanto di fotografie, dettagli e recensioni degli altri utenti.

Quest’ultima caratteristica è possibile grazie alla completa integrazione di Zagat, servizio che da oltre trent’anni fornisce analisi di alta qualità su migliaia di luoghi, tutte basate su sondaggi e recensioni realizzate dalla community. Il punteggio Zagat è quindi visualizzato per tutti i locali passati in rassegna, con una scala da 1 e 30 basata su diversi criteri di valutazione (presentazione dell’ambiente, qualità del cibo, celerità nel servizio e così via).

Il tutto sarà naturalmente connesso, ovviamente, con le caratteristiche del social network Google+, dando modo di scoprire il parere di un amico in merito alla qualità di un posto che si intende visitare per cenare o passare la serata. L’utente potrà inoltre condividere pareri e considerazioni, oltre alle immagini scattate in zona: più numerosi i contributi, migliore la qualità del servizio. Un vero e proprio “plus”.

Notizie su: ,