QR code per la pagina originale

Windows 8 Release Preview, via ai download

Microsoft ha rilasciato Windows 8 Release Preview, l'ultimo passo prima della Release to Manufacturing che rappresenterà l'esordio definitivo del sistema.

,

Windows 8 sta per arrivare, manca poco. La Release Preview è già tra noi. Il passo più emozionante quando si sale sul palcoscenico è quello precedente all’apertura delle quinte, quando ancora le luci della ribalta non hanno inquadrato i tratti della tensione: una volta calcato il palco, infatti, non ci sarà più tempo per indecisioni o riflessioni, ormai il ballo sarà iniziato. Ora invece Microsoft è ancora all’ultimo passo, quello che anticipa la RTM (Release to Manifacturing) con cui il codice arriverà nelle mani dei produttori per iniziare ad animare i propri device con il nuovo sistema operativo. La roadmap appare insomma approssimativamente segnata: RP a giugno, RTM nel mese di agosto, esordio ufficiale entro ottobre.

Lo spettacolo di Windows 8, insomma, sta per iniziare. In sala cali il silenzio, perché c’è una lunga storia da capire. E chi può installi la nuova Preview, per iniziare ad assaporarne i tratti. Gli altri non devono far altro che aspettare la fine dell’anno, quando i primi device saranno sul mercato e l’aggiornamento alla nuova era di Windows sarà a portata di tutti. Nel frattempo una gallery è a disposizione per vedere da vicino la nuova release a mano a mano che se ne sveleranno le diverse funzionalità.

Questa versione di Windows è stata costruita sulle solide basi di Windows 7, un sistema operativo particolarmente veloce e affidabile. Ha un’interfaccia touch tutta nuova. È un nuovoWindows, aperto a nuovi dispositivi. Ed è semplicissimo da provare subito: non importa se lo stai installando per la prima volta oppure stai eseguendo l’aggiornamento da Windows 8 Consumer Preview.

L’estetica del sistema è ormai nota, poiché improntata sull’interfaccia Metro, ossia sulle linee e sui colori che l’utenza ha imparato a conoscere anche sui Windows Phone. Le caratteristiche generali sono altresì note grazie alla folta comunicazione intessuta dal gruppo nei mesi passati, snocciolando una ad una le peculiarità di un sistema che lo stesso CEO Steve Ballmer ha tratteggiato come il più ambizioso dell’intera storia del gruppo. Le novità della singola release sono però molte, relative alle applicazioni come a Flash, passando per SkyDrive e per un ulteriore affinamento di sicurezza e performance. E’ questa la fase in cui tutti i conti, o quasi, devono tornare poiché d’ora in poi i cambiamenti saranno centellinati e soppesati uno ad uno per non commettere errori dell’ultimo minuto che possano danneggiare mesi di lavoro e sviluppo ormai alle spalle.

L’annunciazione avviene per firma del responsabile per lo sviluppo Steven Sinofsky, il quale ha anzitutto elogiato il percorso fin qui compiuto. Milioni di utenti hanno infatti installato le preview precedenti e grazie a feedback e telemetria è stato così possibile raccogliere una ingente quantità di dati da utilizzarsi per migliorare ulteriormente lo sviluppo del sistema. Errori e modifiche, migliorie e correzioni: il percorso lineare di crescita del prodotto è stato costellato di continue rettifiche necessarie al fine di rispondere alle sollecitazioni ricevute dalla community o apprese testando direttamente un prodotto che, per ammissione dello stesso Sinofsky, spesso ci si dimenticava fosse una semplice preview.

Microsoft ha rilasciato l’installer per 14 lingue (italiano escluso) ed è pronta a siglare un nuovo record dopo il milione di installazioni già ottenute dalla Consumer Preview. A partire da oggi, inoltre, prende il via il programma di upgrade che consente a chi acquista nuovi device Windows 7 di poter accedere all’aggiornamento verso Windows 8 con un costo modico annunciato in circa 15 dollari.

Tra le caratteristiche di maggior rilievo si segnalano il supporto a Flash, SkyDrive, nuove applicazioni ed il nuovo browser Internet Explorer 10 (con tanto di “Do not track” adottato di default). L’interfaccia Metro è tuttavia l’elemento più in vista, la svolta dirompente con cui Microsoft rompe con il passato portando non senza coraggio ad una progressiva fusione tra l’esperienza desktop e quella su tablet (idea respinta dal rivale Tim Cook come un tentativo di produrre in un singolo elettrodomestico tanto un tostapane quanto un frigorifero).

Fonte: Building Windows 8 • Via: Microsoft • Notizie su: