QR code per la pagina originale

Siri arriva su iPad con iOS 6

Secondo 9to5Mac, Siri arriverà sul nuovo iPad con il rilascio di iOS 6, forse presentato alla conferenza WWDC della prossima settimana.

,

Siri non sarà a lungo un’esclusiva di iPhone 4S. L’assistente vocale tuttofare di Apple potrebbe arrivare su iPad con il rilascio di iOS 6, forse presentato già durante la conferenza WWDC in programma la prossima settimana. Per molto tempo gli amanti della Mela si sono chiesti per quale motivo Siri non fosse stata integrata almeno nel nuovo iPad, viste le sue caratteristiche hardware che ne consentirebbero un’esecuzione eccellente. E la risposta ha sempre riguardato la possibile sovrapposizione di due segmenti di mercato molto cari a Cupertino, sebbene la strategia sembra essere pronta a una virata.

A riportare l’indiscrezione è 9to5Mac, che fornisce anche un primo mockup di quel che potrebbe essere Siri su iPad. Al momento sul tablet di Cupertino, solo nella sua ultima versione con schermo Retina Display, è stato abilitato solo il supporto alla dettatura vocale in inglese, una delle funzioni che Siri già supporta egregiamente su iPhone 4S. Ma, secondo fonti definite “più che affidabili”, l’assistente vocale sarà completo nella sua versione finale per iPad.

Le funzioni a cui Siri potrebbe assolvere sul tablet sono le stesse già poste in essere sul melafonino, a ovvia esclusione delle feature connesse alle chiamate e agli SMS. Tra queste si includono Musica, iMessage, Calendario, Appuntamenti, Note, Mappe, Contatti, Mail, Safari, Ricerca sul Web e Meteo, anche se quest’ultima app al momento non è disponibile su iPad nella modalità sviluppata da Apple, ma solo tramite soluzioni di terze parti.

Siri è stato il vettore trainante del successo di iPhone 4S, considerato come il mancato redesign e le caratteristiche hardware non esageratamente migliori rispetto a iPhone 4 non abbiano troppo soddisfatto l’utenza. Dubbi, tuttavia, permangono sull’effettivo approdo su iPad: secondo alcuni, il tablet non sarebbe dotato di quel circuito di esclusione dei rumori di fondo fondamentale per il normale funzionamento di Siri. Un’ipotesi, quest’ultima, che non appare propriamente fondata, perché l’assistente già ha dimostrato all’interno della comunità di jailbreak di operare egregiamente anche con vecchi device targati Mela, ovviamente sprovvisti delle opzioni di noise reduction.

Notizie su: Apple nuovo iPad, ,