QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy Note 2 con display da 5,5 pollici?

Samsung Galaxy Note 2 potrebbe arrivare in ottobre, con display da 5,5 pollici, risoluzione 1680x1050 pixel e CPU dual core Exynos 5250.

,

Samsung Galaxy Note 2, successore del “phablet” disponibile in Europa dall’autunno scorso, potrebbe fare il suo debutto sul mercato nel mese di ottobre. Tra le novità introdotte, stando alle indiscrezioni giunte in Rete, un display da 5,5 pollici Super AMOLED ancora più ampio, con una risoluzione 1680×1050 pixel. Il primo Galaxy Note integra uno schermo da 5,3 pollici (1280×800 pixel), quindi il nuovo modello andrebbe ad aumentare sia la diagonale del pannello che la densità dei pixel (360 ppi), il tutto a beneficio di chi desidera portare con sé dispositivi dalle dimensioni generose.

La fonte dell’indiscrezione, attraverso le pagine del sito Ubunt Life, rende noti anche alcuni dettagli relativi alle altre specifiche hardware equipaggiate, a partire da un processore dual core Exynos 5250, 1,5 GB di RAM, fotocamera da 8 megapixel e modulo 4G-LTE per la connessione a Internet. Probabile anche la dotazione di alcune funzionalità introdotte da Samsung sullo smartphone Galaxy S3, in particolare l’assistente vocale S Voice, la modalità di condivisione S Beam e l’utilizzo del modulo NFC.

L’obiettivo fotografico, pur mantenendo la stessa risoluzione di quello già visto sul modello precedente, dovrebbe essere caratterizzato da una nuova ottica, studiata per garantire prestazioni più avanzate e una qualità maggiore del risultato finale. In termini di design, invece, è possibile che il produttore scelga di adottare uno stile chiaramente ispirato a quello del Galaxy S3 appena giunto sul mercato.

Sono dunque queste le prime indiscrezioni sul Samsung Galaxy Note 2, che ovviamente non hanno ricevuto conferme o smentite ufficiali. Considerato il successo ottenuto dal primo modello, sembra comunque sensata la scelta di proporre a un anno di distanza dall’esordio una nuova versione con specifiche e funzionalità più avanzate.