QR code per la pagina originale

Nuovi Mac confermati dai codici prodotto Apple

9to5Mac svela i nuovi inventari Apple: confermati MacBook Air, MacBook Pro, iMac, Mac Pro e le basi Airport, mentre assente è Mac Mini.

,

Mac Pro ha trovato la sua conferma ufficiale questa mattina, ma altre buone notizie provengono dalla linea di computer Apple. Un supposto screenshot dell’inventario di Cupertino è emerso nelle ultime ore sul Web, certificando il prossimo rinnovamento di quasi tutta la linea Mac. I modelli coinvolti sono MacBook Air, MacBook Pro, iMac, Mac Pro e alcuni accessori come la base Airport, mentre grande assente è Mac Mini.

L’immagine, riportata dalla redazione di 9to5Mac, mostra i computer che Apple probabilmente presenterà alla prossima conferenza WWDC, con il keynote dell’11 giugno. I prezzi riportati, oltre alla nomenclatura interna, sono tutti in dollari australiani, zona di provenienza degli informatori della testata.

Nuovi Mac

Su MacBook Air e MacBook Pro non vi sono molte sorprese: il loro upgrade è da tempo praticamente certo. La lista riporta, però, addirittura ben quattro versioni dell’ultraleggero – forse differenziate per grandezza di schermo e capacità di storage SSD – e due sole versioni di MacBook Pro. Questo significa che, per quanto riguarda la linea dei laptop professionali, un modello tra i 13 e i 17 pollici è stato dismesso. Entrambe le ipotesi sono fattibili: quello da 13 potrebbe essere stato integrato nella linea Air, quello da 17 eliminato perché troppo ingombrante.

Anche iMac è presente in quattro versioni, due da 21,5 pollici e due da 27, mentre Mac Pro è riportato in tre varianti. Di queste, così come sottolinea 9to5Mac, è interessante analizzarne il codice:

«K5BPLUS BETTER = Versione Entry Level

K5BPLUS ULTIMATE = Versione Server

K5BPLUS BEST = Versione Top Gamma»

Saranno quindi felici tutti gli utenti professionali che nelle ultime settimane si sono organizzati in proteste virtuali e petizioni proprio per Mac Pro, considerato come il computer non venga aggiornato dal 2010. Si aggiungono, inoltre, una nuova base Airport e alcuni “Standalone Kit” a basso costo, probabilmente degli accessori aggiuntivi.