QR code per la pagina originale

Facebook, pagamenti in mobilità più veloci

Facebook ha ufficializzato l'introduzione di un nuovo sistema per l'acquisto di contenuti aggiuntivi nelle app più veloce mediante dispositivi mobile.

,

Dopo averlo annunciato nel corso del Mobile World Congress dello scorso mese di febbraio, Facebook è finalmente pronto a distribuirlo ai propri utenti, così come ai programmatori: trattasi del nuovo sistema per il pagamento di contenuti aggiuntivi all’interno delle applicazioni legate al social network attraverso dispositivi mobili, avente l’obiettivo di semplificare e snellire il processo di acquisto. Quest’ultimo sarà caratterizzato da due soli step e consentirà agli iscritti di acquistare prodotti all’interno delle app sfruttando il proprio conto telefonico.

Ogni acquisto effettuato verrà infatti accreditato sul conto mensile previsto da svariati carrier sia statunitensi che non, oppure verrà scalato direttamente dal traffico residuo, velocizzando di fatto l’attuale procedura che consta ad oggi di sette fasi successive, con la necessità da parte dell’utente di digitare manualmente una serie di informazioni. Il tutto, insomma, sarà fortemente legato agli operatori di telefonia mobile che decideranno di strizzare l’occhio al social network di Menlo Park.

Ad oggi sono circa 60 i carrier che hanno stretto accordi con l’azienda di Mark Zuckerberg per tale sistema di pagamento, con Tim, Tre, Vodafone e Wind che consentono agli utenti italiani di acquistare servizi e contenuti aggiuntivi attraverso smartphone e tablet mediante Facebook. Per quanto riguarda gli sviluppatori, invece, saranno messe a disposizione una serie di API utili all’integrazione di tale servizio all’interno delle proprie app, le quali dovranno essere aggiornate introducendo poche righe di codice per usufruire subito del sistema di pagamento in mobilità.

Il nuovo sistema, quindi, rappresenta un nuovo tassello nell’ecosistema mobile che il social network di Menlo Park intende costruire per far sì che il proprio marchio diventi non più un accessorio presente in un mondo creato da altre aziende, bensì uno degli attori principali di una rivoluzione ancora in piena corsa. In tal senso, il lancio di uno smartphone brandizzato Facebook potrebbe essere soltanto l’inizio, con App Center (in arrivo nei prossimi giorni) ed altre novità pronte ad arricchire ulteriormente la sfera sociale del mobile.

Fonte: Facebook • Notizie su: