QR code per la pagina originale

Nuovo iPad e iPad 2, poca differenza nelle vendite

Piccolo distacco di vendite tra iPad 2 e Nuovo iPad: solo il 18%, mentre i produttori concorrenti restano a guardare.

,

Il nuovo iPad è il tablet più venduto a livello globale e, nonostante tutti i produttori concorrenti ad Apple cerchino di lanciare tavolette digitali che possano competere con la Mela, il maggiore competitor del nuovo iPad è proprio iPad 2. È quanto ha spiegato Consumer Intelligence Research Partners, che ha condiviso alcuni dati di mercato utili a comprendere la situazione del segmento dei tablet negli Stati Uniti d’America.

Dal momento del lancio del nuovo iPad, questo dispositivo ha rappresentato il 59% delle vendite complessive del brand iPad, mentre la seconda generazione del device raggiunge il 41%. Davvero poco il distacco a livello di vendite tra i due prodotti realizzati a Cupertino, segno di come iPad 2 stia continuando a interessare una notevole fetta di consumatori, nonostante l’introduzione nei negozi di una tavoletta digitale lievemente più prestante a livello hardware e dotata di un brillante Retina Display.

Consumer Intelligence Research Partners sottolinea come la domanda per iPad 2 non sia poi così inferiore a quella per il nuovo iPad e ciò sarebbe dovuto soprattutto alla riduzione del prezzo effettuata dal team Apple al momento della presentazione dell’ultimo device: 100 euro in meno rispetto al canonico prezzo di listino. I consumatori sarebbero anche per questo motivo ancora fortemente attratti da iPad 2, perché a livello hardware si tratta di un dispositivo ancora performante e per nulla datato. iOS 5 funziona in maniera molto fluida e non si verifica mai alcun rallentamento di applicazioni o di sistema.

Durante la scorsa trimestrale Apple, Tim Cook aveva comunicato agli investitori come le vendite del nuovo iPad fossero così ingenti da quasi non riuscire a stare al passo della produzione. Visto che tra nuovo iPad e iPad 2 c’è una differenza di solo 18 punti percentuali di market share, ciò significa che Cupertino riesce ancora oggi ad ottenere notevoli ricavi dal tablet di seconda generazione.