QR code per la pagina originale

WWDC 2012, iOS 6: Siri in italiano su iPad, Mappe 3D e altro

WWDC 2012: iOS 6 comprende Siri in italiano anche su nuovo iPad, Mappe 3D, FaceTime su 3G, Guided Access, Passbook e molto altro ancora.

,

E finalmente alla WWDC 2012 è giunto il momento del tanto atteso iOS 6, dopo le novità su OS X Mountain Lion. iOS 5 è stato scaricato da oltre l’80% degli utenti mobile di Apple e ha generato oltre 1,5 trilioni di notifiche dalle numerose App presenti su App Store. Per ringraziare gli utenti, com un tasso di soddisfazione pari al 75%, Cupertino ora annuncia la sesta versione del sistema operativo mobile.

iOS 6 apporta oltre 200 novità per i device iPhone, iPad e iPod Touch. Il focus è sempre su Siri, l’assistente virtuale di Cupertino, che in tutti questi mesi ha imparato nuove funzioni ed è pronta al salto di livello. Ad esempio, ora Siri può fornire dati e risultati sportivi, come ad esempio la velocità di battuta della palla di un giocatore di baseball. Inoltre, viene ampliato il suo bacino di comprensione, con la possibilità di fissare appuntamenti anche con conferme in slang.

Grazie a una partnership con Yelp e OpenTable, ora Siri è in grado di gestire le prenotazioni al ristorante. Bastano due parole per trovare un tavolo nel proprio locale preferito. Se dopo cena dovesse salire la voglia di gettarsi in una sala di cinema, ora Siri è in grado di gestire anche le programmazioni dei multisala. La voce metallica di iPhone 4S, inoltre, è ora capace di aprire applicazioni di terze parti: basta un “Open Temple Run”, ad esempio, per immergersi immediatamente nel gioco. Per chi non potesse rinunciare a Siri nemmeno alla guida, infine, ecco “Eyes Free“: un pulsante collegato al volante delle automobili BMW, GM, Mercedes, Land Rover, Jaguar, Audi, Toyota, Chrysler e Honda.

Siri sarà reso disponibile in molte lingue, tra cui anche l’italiano, nei prossimi mesi. Spagna e Italia saranno proprio le primissime nazioni a ricevere l’aggiornamento, insieme a una gradita novità: l’approdo sul nuovo iPad.

Tornando a iOS 6 nel complesso, Facebook è stato integrato a livello di sistema operativo – proprio come accaduto per Twitter – e verranno rilasciate le API per un rapido accesso da applicazioni di terze parti. Vi è quindi l’aggiunta della modalità “Call Me Later” qualora non si potesse rispondere a una telefonata e la funzione “Do Not Disturb“, per evitare di ricevere notifiche, SMS e chiamate quando si è impegnati. FaceTime, invece, è stato finalmente abilitato anche su rete cellulare.

Novità anche per Safari, maggiormente integrato con iCluod e App Store per una migliore visibilità delle app, e per PhotoStream, che diventa uno strumento di piena condivisione con gli amici, grazie alla possibilità di commento integrata nei device iOS, in Aperture e anche in Apple TV.

Una funzione totalmente inedita di iOS 6 è Passbook: si tratta di una sorta di raccoglitore di coupon, biglietti dei concerti e molto altro ancora, con cui prenotare virtualmente spettacoli. Sono già molte le aziende compatibili con PassBook, come United Ticket, Fandango, Starbucks e molto altro ancora.

Guided Access, invece, è un sistema totalmente pensato per migliorare l’accessibilità degli utenti disabili. Come già detto più volte, iOS è il sistema operativo mobile più utilizzato dai portatori di handicap, in particolare dai ciechi, per le sue funzioni avanzate di geolocalizzazione e di controllo vocale. Con Guided Access si può regolare quali pulsanti debbano effettivamente essere mostrati a schermo, e scegliere autonomamente i propri controlli vocali.

Il software Mappe abbandona definitivamente Google Maps. La proposta di Apple comprende un navigatore GPS “turn by turn”, informazioni su locali nelle vicinanze, stazioni di servizio, centri commerciali e molto altro ancora. E, come annunciato qualche giorno fa, è inclusa una modalità di rendering completamente 3D, per visitare in modo immersivo le città anche a distanza.

iOS 6 sarà disponibile per iPhone 3GS e superiori, iPad dalla seconda generazione e iPod Touch di quarta generazione. La beta sarà disponibile già da oggi, mentre il rilascio ufficiale arriverà nei prossimi mesi.