QR code per la pagina originale

Siri arriva nelle automobili di 9 produttori

Durante la WWDC 2012, Scott Forstall di Apple ha annunciato una partnership con 9 case automobilistiche che porterà Siri anche in auto.

,

La WWDC 2012 ha offerto una vasta gamma di nuovi prodotti e funzionalità per il mondo Apple e, in occasione del keynote al Moscone West, Cupertino ha anche svelato che l’azienda sta collaborando con diverse case automobilistiche per portare Siri in auto. Il noto e apprezzato assistente vocale per iPhone 4S sarà integrato a bordo di svariate vetture con una nuova funzionalità denominata “Eyes Free“, la quale consentirà ai conducenti di sfruttare le potenzialità di Siri senza dover usare le mani o guardare qualcosa che possa distrarre dalla guida.

La novità è stata presentata da Scott Forstall di Apple in occasione della Worldwide Developer Conference. Sono nove i produttori di auto che integreranno nelle proprie vetture Siri con “Eyes Free”, ovvero BMW, General Motors, Mercedes-Benz, Land Rover, Jaguar, Audi, Toyota, Chrysler e Honda. Nelle loro vetture, i conducenti potranno utilizzare Siri mediante un pulsante posizionato direttamente sul volante, così da non dover toccare alcun device.

Chi guida una vettura sarà pertanto in grado di tenere costantemente le mani sul volante e gli occhi sulla strada senza dover rinunciare alle peculiari funzionalità di Siri: in tal modo, dovrebbe ridursi la percentuale di distrazione causata spesso dall’uso di smartphone mentre si è in auto. L’assistente vocale permetterà infatti, anche in auto, di scrivere SMS con la voce e andrà a leggere quelli ricevuti su richiesta, consentirà di ottenere indicazioni stradali, di trovare ristoranti vicini a un punto d’interesse, di ascoltare brani musicali, di conoscere informazioni sul meteo e molto altro ancora.

Scott Forstall ha spiegato durante il keynote che i nove produttori di auto che stanno collaborando con Apple offriranno l’integrazione gratuita di Siri nelle proprie vetture entro i prossimi 12 mesi.

Fonte: Apple • Via: Apple Insider • Immagine: Apple • Notizie su: