QR code per la pagina originale

Linus Torvalds: “Nokia meglio con Android”

Linus Torvalds, guru di Linux, afferma di possedere uno smartphone Android e dichiara che Nokia avrebbe dovuto scegliere questo OS.

,

Linus Torvalds, l’uomo dietro alla nascita del kernel Linux, ha rilasciato un’intervista in cui esprime le proprie opinioni in merito al panorama degli smartphone e dei sistemi operativi mobile, sempre più al centro dell’attenzione mediatica in questi ultimi tempi. A suo parere, Nokia avrebbe dovuto produrre terminali basati sul sistema operativo Android e non optare per Windows Phone.

Torvalds condivide con Nokia il paese di origine, ovvero la Finlandia, ed è per questo motivo che ha deciso di pronunciarsi sul gruppo di Stephen Elop. Nello specifico, il guru di Linux ha dichiarato che Nokia avrebbe fatto meglio a scegliere Android come sua piattaforma principale, piuttosto che Windows Phone: i Nokia Lumia a suo parere sono stati un errore, ma comprende il motivo per il quale il gruppo di Espoo ha scelto proprio l’OS mobile di Microsoft e non quello di Google. Stephen Elop, CEO di Nokia, era infatti in passato un dipendente di Redmond.

Non è comunque la prima persona di alto profilo a suggerire che Nokia avrebbe ottenuto un maggior successo, a livello di vendite, scegliendo la piattaforma di Mountain View. Windows Phone ha ancora oggi una bassa quota di mercato e non riesce a spingere le vendite degli smartphone che lo integrano, mentre Android rappresenta il sistema operativo mobile più popolare, ed è peraltro in continua crescita come dimostrano i dati diffusi direttamente da Google qualche giorno fa. Considerato l’accordo che lega Nokia a Microsoft si esclude che possa vedersi sul mercato, in tempi brevi, un Nokia basato su Android.

Linus Torvalds si è infine sommermato sugli smartphone in generale: ha confessato che odia i telefoni cellulari ma che sta comunque utilizzando un dispositivo Android, e la caratteristica che apprezza maggiormente di questo OS è l’esperienza offerta sul fronte email, ma non è chiaro se con riferimento al client Gmail integrato o all’applicazione Email.

Notizie su: