QR code per la pagina originale

MacBook Pro Retina Display, benchmark del display

Analisi e recensione del Retina Display montato nel nuovo MacBook Pro realizzata dai ragazzi di AnandTech.

,

Il nuovo MacBook Pro con display Retina ha certamente impressionato per le caratteristiche tecniche e il prezzo elevato, che parte da 2.299 euro. Il portale specializzato AnandTech ha già cominciato ad analizzare il notebook da 15 pollici targato Mela e, dopo aver certificato l’incremento in termini di velocità grazie a SSD e USB 3.0, adesso si concentra proprio sul display Retina, vero punto saliente del dispositivo.

Il primo rapporto descrive i vantaggi apportati dalle diverse opzioni di ridimensionamento dell’immagine. Sebbene alla risoluzione di 1.400×900 pixel non si ottenga alcun aumento nella definizione rispetto a un MacBook Pro standard da 15 pollici, il Retina Display fa sì che l’immagine appaia decisamente più nitida. Lo stesso discorso si ripete quando si sale alla risoluzione di 1.680×1.050, con una qualità evidentemente superiore rispetto quella offerta dal display dei modelli dello scorso anno. Merito anche del grande lavoro svolto da Apple in tal senso, con opzioni di scaling a 2.880×1.880 pixel senza perdite in termini di qualità dell’immagine.

C’è da sottolineare inoltre come il colosso di Cupertino, grazie all’integrazione di lastre di vetro nel pannello, abbia studiato un’ottima soluzione per ridurre il riflesso in condizioni di forte luce. Il tutto è coadiuvato dall’ottimo bilanciamento tra i livelli di bianco e nero, nonostante la luminosità massima sembri inferiore rispetto i modelli precedenti.

Per ultimo, un’analisi di gioco con Diablo III, uno dei titoli del momento, eseguito alla risoluzione del Retina Display. Apple ha subito specificato che l’action-RPG di Blizzard sarebbe stato immediatamente aggiornato per il supporto, anche se AnandTech lamenta qualche problema di frame-rate nelle situazioni più concitate, tanto da calare in media fino a 20 fotogrammi al secondo. La situazione ovviamente migliora, spiega l’esperto del sito, alle risoluzioni inferiori.

Notizie su: ,