QR code per la pagina originale

Microsoft acquista Yammer, il social network aziendale

Yammer dà il via libera all'acquisizione da parte di Microsoft che verserà nelle casse del social network aziendale 1,2 miliardi di dollari.

,

Microsoft è pronta all’acquisizione di Yammer per la cifra di 1,2 miliardi di dollari. Il consiglio di amministrazione del social network dedicato alle aziende ha infatti dato il via libera alla cessione nei confronti del colosso di Redmond, come riporta oggi il Wall Street Journal. L’annuncio sarà formalizzato nei prossimi giorni, in attesa di scoprire cosa comporterà esattamente questa mossa nelle strategie future della società.

Una cosa è però sicura: per il 18 giugno, Microsoft ha dato appuntamento a tutti a Los Angeles per invitarli a non perdersi quello che è stato definito come uno straordinario annuncio. In Rete è subito partito il tam-tam di ipotesi e indiscrezioni su cosa potrebbe trattarsi: al momento, quella più accreditata è riguarda un tablet proprietario con sistema operativo Windows 8 RT, che andrebbe a inserirsi o nel mercato di fascia alta, per competere direttamente con l’iPad di Apple, oppure in quello emergente della fascia bassa, oggi dominata dal Kindle Fire di Amazon.

Yammer potrebbe rappresentare un tassello fondamentale per la riuscita di questa strategia, attirando così buona parte dell’utenza business verso l’ecosistema del nuovo Windows. Quello che viene definito dagli esperti come il “Facebook delle aziende”, vista la sua piattaforma software che permette a impiegati e manager di condividere e discutere documenti sul Web (utilizzata dall’80% delle realtà presenti nella classifica Fortune 500), con tutte le probabilità del caso farà parte dell’offerta che Microsoft si prepara ad annunciare.

Di certo sarebbe una novità assoluta: al momento, il business model di Redmond è sempre stato quello di creare il software e lasciare poi ai produttori l’onore e l’onere di presentare e vendere le macchine destinate a supportarlo. Quello che fino ad oggi sembra poter accadere anche con i futuri tablet Windows 8, ma tutto potrebbe cambiare la prossima settimana.

Notizie su: