QR code per la pagina originale

Xbox 720 con Kinect 2 a 299 dollari?

Xbox 720 con Kinect 2 e lettore Blu-ray a 299 dollari nel 2013, l'anno successivo anche gli occhiali per la realtà aumentata.

,

Xbox 720 potrebbe fare il suo debutto il prossimo anno accompagnata da Kinect 2, al prezzo di 299 dollari. È quanto emerge da un documento risalente al 2010 e presumibilmente firmato da Microsoft, trapelato sul Web nel fine settimana. Nuove indiscrezioni dunque sulla console videoludica che rimpiazzerà l’attuale Xbox 360, così come in merito all’evoluzione del motion controller commercializzato nel 2010.

Dalle 56 pagine pubblicate online, ora non più raggiungibili in seguito a una richiesta di rimozione da parte della società di Redmond, si apprendono numerosi dettagli sul futuro del marchio Xbox. Si parla di una piattaforma equipaggiata con lettore Blu-ray (lo stesso in dotazione a Sony PlayStation 3) e di occhiali per la realtà aumentata che dovrebbero raggiungere il mercato nel 2014. Il particolare dispositivo è definito “Fortaleza” e potrà connettersi a reti WiFi o 4G.

Per quanto riguarda Kinect 2, o meglio “Kinect V2”, la periferica sarà in grado di interpretare contemporaneamente i movimenti di tutto il corpo per quattro giocatori, in piedi oppure seduti. Inoltre, la nuova ottica dovrebbe essere capace di adattarsi all’ambiente in cui si trova, non costringendo così a fare spazio di fronte alla console muovendo mobili o altri oggetti durante le fasi di gameplay. Qualche accenno anche alla potenza di calcolo di Xbox 720, indicata genericamente come quattro-sei volte maggiore rispetto all’hardware precedente. Non ci sono dettagli invece in merito alla possibilità che Microsoft possa scegliere di bloccare l’esecuzione dei giochi usati, così come sulla retrocompatibilità con il catalogo di Xbox 360.

Infine, nel documento in questione si fa riferimento a una funzionalità “always on” della console, senza però specificare di cosa di tratta. Le previsioni di Microsoft sarebbero quelle di vendere 100 milioni di unità durante i dieci anni di vita della piattaforma. Trattandosi di rumor, come sempre, il tutto va preso con le dovute cautele.