QR code per la pagina originale

Il Nokia Lumia che verrà

Il Nokia Lumia che verrà si sta delineando poco alla volta, sulla base delle acquisizioni del gruppo ed in relazione alle novità Windows Phone 8.

,

Con l’annuncio di Windows Phone 8, Microsoft si è portato sul palco un prototipo Nokia utile a dimostrare cosa offrirà il nuovo sistema operativo una volta sul mercato. Nessuna anticipazione, però: Microsoft si è affrettata a sottolineare come il dispositivo non fosse un progetto destinato alla vendita, ma soltanto un prototipo usato per portare in visione le novità di WP8 senza velleità ulteriori.

Tuttavia dagli indizi che da più parti vengono disseminati in questi giorni inizia a delinearsi quello che potrebbe essere un ipotetico Nokia Lumia del prossimo futuro. Annunciato magari entro l’estate, per essere disponibile approssimativamente ad ottobre.

Suggestioni? No, semplici sillogismi. Eccoli.

Anzitutto occorre notare come l’annuncio di WP8 abbia in buona parte ucciso le speranze del Nokia Lumia 900 di lasciare un segno: il device è destinato fin dall’esordio a rimanere la ciliegina su una torta povera, quella dei Windows Phone 7.5. Microsoft, esaltando il Windows Phone che verrà, non ha fatto altro che rimarcare i limiti dell’offerta attuale, ingolosendo i possibili acquirenti e consigliando indirettamente loro di aspettare l’autunno. Sarà infatti quello il momento ideale per l’acquisto: l’arrivo di Windows 8 potrebbe coincidere con l’arrivo di Windows Phone 8 ed in questa data Nokia sarà sicuramente in prima fila (seguita da Samsung, HTC e Huawei) per proporre le proprie soluzioni.

Tracce di Nokia Lumia

Il Nokia Lumia che verrà avrà sicuramente processore dual-core, se non quad-core, perché questo richiede il mercato e questo offre Qualcomm: Windows Phone 8 è progettato per poter supportare processori di questo tipo e Nokia non potrà certo fare a meno di un motore più potente per il proprio arsenale.

Il Nokia Lumia che verrà avrà sicuramente uno schermo di maggiori capacità, spingendosi probabilmente ad una definizione 720p (1280×720) per sfruttare al massimo la potenza grafica del sistema ed offrire un’esperienza visiva di alto livello.

Il Nokia Lumia che verrà avrà importanti novità dal punto di vista delle funzionalità fotografiche. L’ipotesi PureView è una suggestione destinata a proseguire, e probabilmente assumerà una via propria per dar corpo ad una offerta dedicata per chi intende avere in mano uno strumento di maggiorate potenzialità sotto questo punto di vista. Alle lenti Carl Zeiss ed alla tecnologia di scatto proprietaria, si aggiungeranno applicazioni migliorate ed i servizi Scalado appena acquisiti: la fotografia è uno dei complementi migliori per le estensioni social dello smartphone ed una integrazione profonda può offrire ai Lumia un vantaggio competitivo irrinunciabile.

Il Nokia Lumia che verrà avrà le mappe del gruppo, così come in passato. Ma il fatto che le mappe diventino ora una offerta standard su tutti i Windows Phone 8, consentirà a Navteq di investire ulteriormente sulle proprie mappe ed a Nokia di trarne ulteriore vantaggio competitivo: la scommessa su Windows Phone ha sì sacrificato Symbian, ma si candida ora a trarre margini migliori dall’auspicato successo della piattaforma di Redmond.

Il Nokia Lumia che verrà avrà una nuova pagina Start, sulla quale ci saranno più applicazioni di quelle viste finora. Avrà un maggior numero di giochi. Trarrà maggior vantaggio da un marketplace destinato ad arricchirsi ed a trasformare i device mobili in elementi complementari a tablet o Ultrabook in area Windows.

Il Nokia Lumia che verrà sarà potenziato dalle capacità di controllo vocale delle applicazioni che Windows Phone 8 porta avanti in collaborazione con Audible. Così facendo, ad esempio, il controllo delle mappe sarà possibile senza interazione manuale e lo smartphone diventerà pertanto un navigatore ancor più potente rispetto al passato.

Il Nokia Lumia che verrà sarà soltanto uno tra tanti Nokia Lumia: il gruppo elaborerà sicuramente una moltitudine di offerte, per ogni gusto ed ogni portafoglio, ma questa volta avrà il dovere di puntare anche alla fascia alta del mercato tentando in qualche modo di graffiare anche il mercato dei migliori iPhone ed Android sulla piazza.

Il Nokia Lumia che verrà avrà una dignità nuova, ma si troverà a fare i conti con il Galaxy S III (già sul mercato) e con l’iPhone 5 (che ancora deve svelarsi, ma che giungerà presumibilmente entro i prossimi mesi). La sfida di Natale non vedrà ancora Windows Phone ai vertici delle classifiche, ma ritaglierà alla piattaforma uno spazio maggiore. E la curiosità a quel punto si sposterà su Samsung, HTC e Huawei per capire cosa sapranno offrire gli altri Windows Phone e quanto Nokia potrà subire il rilancio concorrenziale su una piattaforma che finora era stata ad appannaggio quasi esclusivo del gruppo europeo.

Il Nokia Lumia che verrà sta prendendo forma tassello dopo tassello. Nasce sulle ceneri di Windows Phone 7.5, sacrificato sull’altare di Windows Phone 8.

Notizie su: