QR code per la pagina originale

Domenica 1 luglio, nuove tariffe per il roaming

A partire da domenica 1 luglio entreranno in vigore i massimali imposti dalla Commissione Europea per le comunicazioni in roaming internazionale.

,

Effettuare telefonate in Europa costerà meno a partire dal 1 luglio. Ma sarà soltanto l’inizio: avrà infatti avvio fin dalla giornata di domenica un progressivo taglio delle tariffe che nel giro di tre anni porterà ad un radicale ripensamento delle attuali tariffe imposte dagli operatori per il traffico tra diverse nazioni, il tutto al fine di arrivare a creare un mercato unico europeo all’interno del quale far circolare telefonate, SMS e traffico dati con minori frizioni, minori costi e maggiori opportunità.

L’annuncio è giunto dalla Commissione Europea nel mese di maggio, quando l’approvazione è stata definitivamente ufficializzata al termine di un lungo processo di concertazione. I limiti introdotti a partire dal primo luglio saranno relativi alle chiamate effettuate (29 centesimi al minuto), alle chiamate ricevute (8 centesimi al minuto), agli SMS (9 centesimi per unità) ed al traffico dati (70 centesimi per ogni MB). Ma la direzione è già tracciata anche per gli anni a venire sulla base delle seguenti indicazioni:

 Oggi  1 luglio 2012   1 luglio 2013   1 luglio 2014 
Traffico dati (per MB)  Nessuno  70 centesimi  45 centesimi  20 centesimi
Chiamate effettuate  35 centesimi  29 centesimi  24 centesimi  19 centesimi
Chiamate ricevute  11 centesimi  8 centesimi  7 centesimi  5 centesimi
SMS  11 centesimi  9 centesimi  8 centesimi  6 centesimi

Chi sta progettando le proprie vacanze, insomma, sa fin da ora quali saranno i massimali a cui andrà incontro utilizzando il proprio dispositivo mobile al di fuori del territorio nazionale: ogni operatore avrà la propria offerta, ma dovrà sottostare comunque ai limiti imposti dalle direttive comunitarie.

Notizie su: