QR code per la pagina originale

Windows 8 sarà un fallimento?

Windows 8 non è ancora arrivato sul mercato, ma ci sono ancora alcuni dubbi sul successo che potrà riscontrare il nuovo sistema operativo.

,

Non è sempre facile fare delle previsioni su un nuovo sistema operativo e sugli effetti che avrà nel futuro. Non lo è stato con Ubuntu ad esempio, considerato in passato il sistema che avrebbe potuto cambiare il mercato. Valutazioni simili possono essere fatte su Windows 8, seguendo il ragionamento di Wayne Williams su BetaNews.

Secondo l’autore dell’articolo, Windows 8 può essere considerato un flop, ancora più fallimentare di Windows Vista che pure è riuscito a vendere un buon numero di copie. Williams continua dichiarando che non appena la piattaforma verrà rilasciata appariranno molte statistiche positive da parte di Microsoft, ma saranno da prendere con le dovute cautele.

Quali sono le ipotesi di Williams per argomentare questa dichiarazione? Innanzi tutto la scelta di Microsoft che ha puntato sul touchscreen considerandolo la via da seguire. I dispositivi touch sono apparsi già nel 2001, e il supporto a questa tecnologia è presente anche in Windows Vista e Windows 7, sebbene nessuno se ne sia interessato.

E infatti è solo dopo il 2010, cioè da quanto Apple ha lanciato iPad sul mercato, che i tablet hanno visto crescere notevolmente le loro vendite. Microsoft ha abbracciato questa tecnologia, ma secondo Williams, Windows 8 sui dispositivi non touch è in una sola parola “terribile”. Il menu Start sarà anche un concetto vecchio, ma ha funzionato bene e tutti sono in grado di usarlo. Eppure la società lo ha sostituito con l’interfaccia Metro.

Ciò che potrebbe salvare Windows 8 sui PC è il prezzo: di recente Microsoft ha annunciato che l’aggiornamento costerà solo 39,99 dollari, con un’offerta estesa anche agli utenti di Windows XP. Una mossa che, forse, è stata pensata per competere con Apple, ma che appare un tentativo disperato.

Ovviamente tutta la scommessa di Microsoft è sui tablet, dove il sistema dovrebbe funzionare al meglio. Ma anche qui c’è un problema: i consumatori legati ad Android o iPad hanno già familiarità con i sistemi operativi che usano. Lo stesso non si potrà dire per gli utenti che sceglieranno un dispositivo con Windows 8.

Si tratta di considerazioni forti e per certi versi definitive. Microsoft ha sicuramente fanno un enorme sforzo per apparire più moderna e innovativa: solo i prossimi mesi, con l’arrivo di Windows 8 sul mercato di PC e tablet, si potrà affermare se questi tentativi avranno successo o metteranno in difficoltà l’azienda.

Notizie su: