QR code per la pagina originale

iPad mini, una necessità reale per Apple?

iPad mini: gli analisti si dividono sulla possibile presentazione di un tablet Apple dalle dimensioni contenute e più economico rispetto ai modelli attuali.

,

iPad mini è l’oggetto preferito dei rumor di queste settimane per quanto riguarda il mondo della mela morsicata. Complice anche la recente presentazione del Nexus 7 marchiato Google, l’ipotesi di poter assistere nei prossimi mesi al lancio di un tablet Apple dalle dimensioni contenute sembra acquisire credibilità. Ma la società di Cupertino ne ha davvero bisogno? Cerchiamo di vedere quali sono le ragioni che potrebbero spingere i vertici dell’azienda a optare per una simile soluzione, e quali invece a lasciar perdere per concentrarsi su altri progetti.

I buoni risultati fatti registrare a fine 2011 dall’Amazon Kindle Fire (modello da 7 pollici basato su Android) hanno smosso l’interesse di Google, tanto che all’evento I/O delle scorse settimane il colosso dei motori di ricerca ha svelato il proprio dispositivo con sistema operativo Jelly Bean. Apple potrebbe contrastarne la diffusione con un iPad mini da 7,85 pollici, nel tentativo di non perdere market share in ambito tablet. Per farlo dovrebbe però mantenere un prezzo piuttosto aggressivo, in modo da competere con i 199 dollari del Nexus 7 da 8 GB.

Questo segnerebbe una svolta significativa nelle strategie della mela morsicata, che fino ad oggi non si è interessata al segmento dei prodotti “economici”, concentrandosi esclusivamente sulle soluzioni di fascia alta più costose. L’ex iCEO Steve Jobs, inoltre, smentì categoricamente l’ipotesi, affermando che “per utilizzare un iPad da 7 pollici servirebbero dita troppo piccole”. Dall’epoca della dichiarazione, datata 2010, sono comunque cambiate molte cose, e non è da escludere che i vertici di Cupertino possano aver cambiato idea sulla questione.

La redazione di PCWorld ha raccolto le opinioni di alcuni degli analisti più autorevoli della Rete, che sull’argomento si sono schierati in due punti di vista completamente opposti. Apple potrebbe temere l’avanzata della concorrenza in ambito tablet e, nel tentativo di evitare il ripetersi di quanto già avvenuto nel settore smartphone, potrebbe limitare la crescita dei dispositivi Android andando a proporre un’alternativa più piccola ed economica rispetto a quelle attualmente disponibili. La presentazione, stando ad alcuni rumor recenti, dovrebbe avvenire in contemporanea con quella di iPhone 5.

Notizie su: ,