QR code per la pagina originale

Samsung Galaxy S3 esploso, tutta colpa del microonde

Nessun malfunzionamento per il Samsung Galaxy S3 esploso: era stato inserito nel microonde.

,

Samsung Galaxy S3, il nuovo smartphone Android top della gamma del produttore coreano, è stato protagonista la scorsa settimana di una curiosa vicenda. Un utente irlandese aveva infatti lamentato un’esplosione a causa di un presunto surriscaldamento nel suo dispositivo, evocando un problema che si era già verificato con iPhone 4. Le successive indagini da parte di Samsung hanno però messo in evidenza un’altra verità, costringendo il giovane a verificare la sua posizione e spiegare cosa è realmente accaduto.

Sul blog ufficiale la compagnia ha pubblicato i risultati dell’indagine completa condotta dall’organizzazione di terze parti indipendente Fire Investigations UK (FIUK), da cui è emerso che la causa dell’esplosione è riconducibile a fonti di calore provenienti dall’esterno. Quindi il surriscaldamento del dispositivo non è assolutamente collegato alla fiammata che ha poi portato alla distruzione di una piccola parte dello smartphone. Addirittura, l’organizzazione precisa che l’unico modo per provocare qualcosa di simile al Samsung Galaxy S3 è quello di inserirlo in un forno a microonde domestico.

Con le spalle al muro, l’utente che si firma “Dillo2k10” è stato costretto a confessare come il Samsung Galaxy S3 sia stato effettivamente “cotto” nel microonde, ma non per una bravata, come lui stesso spiega nel post pubblicato sul forum dove era stato lanciato l’allarme.

Vorrei ritirare la mia dichiarazione originale. Il danno al telefono è stato causato da un’altra persona mentre cercava di recuperarne lo stato da una caduta in acqua. Di conseguenza, la causa del danno è da correlare esclusivamente a una grossa quantità di energia esterna e non a un malfunzionamento del telefono. Preciso che non è un atto deliberato, ma solo uno stupido errore.