QR code per la pagina originale

Intel e ASML, accordo per la produzione dei chip

Intel investe in ASML 4,1 miliardi di dollari per accelerare lo sviluppo della tecnologia EUV e per passare velocemente alla produzione con wafer da 450mm.

,

Intel Corporation acquisterà una quota di partecipazione in ASML Holding NV, pari al 15%, allo scopo di accelerare l’adozione della prossima generazione dei processi produttivi dei chip. Ciò richiede ingenti investimenti di capitale, ma permetterà un notevole risparmio in futuro.

L’accordo prevede per Intel un esborso economico del valore di 4,1 miliardi di dollari, di cui 2,1 miliardi serviranno per acquisire il 10% delle quote di ASML, con un impegno di acquisto futuro di un ulteriore 5% per un miliardo di dollari; un altro miliardo di dollari sarà invece utilizzato per finanziare i programmi di ricerca e sviluppo di ASML destinati alle tecnologie Extreme Ultraviolet (EUV) e a quella necessaria per il passaggio alla produzione con wafer da 450mm.

Con un finanziamento del genere, Intel crede che sarà possibile accelerare lo sviluppo e la produzione di tali tecnologie di almeno due anni. La litografia EUV è una tecnica di chipmaking avanzata e costosa, utilizzata per realizzare semiconduttori più potenti e di più piccola dimensione. Inoltre, l’azienda americana aiuterà ASML ad accelerare la transizione verso il nuovo standard di produzione dei chip che si basa sui dischi di silicio da 450mm (invece dei 300mm attuali), cosa che consentirà ai produttori di realizzare chip più efficienti e a un ritmo più veloce.

Brian Krzanich, senior vice president e Chief Operative Officer per Intel, ha commentato in tal modo quanto appena annunciato: «la transizione da una dimensione di wafer a quella successiva ha storicamente portato ad una riduzione dal 30% al 40% nel costo del die e ci aspettiamo che il passaggio dallo standard attuale dei 300mm a wafer di 450mm possa offrire benefici simili. Prima saremo in grado di farlo, prima potremo apprezzare i benefici dell’incremento di produttività, che creano enorme valore per i nostri clienti e per gli azionisti».

Il mondo degli affari ha accolto in maniera positiva l’accordo appena stretto tra le due parti: le azioni di ASML hanno guadagnato in Borsa il 9,90% immediatamente dopo l’annuncio della partnership con Intel, mentre nelle ore successive si è giunti a un rialzo pari all’11%.

Fonte: Bloomberg • Via: Reuters • Immagine: Jiahui Huang • Notizie su: