QR code per la pagina originale

Facebook sfiderà LinkedIn con gli annunci di lavoro

La bacheca per gli annunci di lavoro su Facebook dovrebbe raccogliere le offerte proveniente da servizi di terze parti.

,

Facebook avrebbe pianificato il suo ingresso nel settore del recruiting online. Secondo le indiscrezioni pubblicate dal Wall Street Journal e provenienti da persone vicine all’azienda di Menlo Park, il social network potrebbe lanciare una Job Board nel corso dell’estate, ovvero una bacheca che raccoglie gli annunci di lavoro provenienti da provider di terze parti.

Non ci sono dettagli sulla nuova funzionalità, ma apparentemente sembra che Facebook voglia sfidare l’attuale leader del settore, cioè LinkedIn. La notizia ha provocato un crollo immediato del titolo del social network professionale (-4,6%). La bacheca degli annunci di lavoro verrebbe popolata dalle offerte provenienti da tre servizi: BranchOut, Jobvite e Work4 Labs. Gli utenti avrebbero quindi la possibilità di effettuare una ricerca direttamente su Facebook.

Il Wall Street Journal sostiene che, almeno inizialmente, non è prevista la monetizzazione del servizio che quindi sarà gratuito per gli utenti e per gli inserzionisti. Resta da capire se Facebook integrerà i post di lavoro all’interno dell’attuale flusso di notizie oppure se verrà creata una specifica sezione del sito. In ogni caso, si tratterebbe di un’ottima soluzione per le aziende che cercano personale da assumere, considerato l’elevato numero di utenti (oltre 900 milioni).

L’introduzione di una Job Board potrebbe anche essere il risultato della partnership sottoscritta a ottobre 2011 tra Facebook e il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti. L’obiettivo del programma è sviluppare un nuovo sistema di job posting attraverso il sito di Facebook senza alcun costo. Molte grandi aziende possiedono già un pagina specifica sul social network in cui pubblicano le proprie offerte di lavoro. Gli studenti di college che vogliono partecipare alle selezioni devono solo cliccare sul pulsante “Like”.

Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni