QR code per la pagina originale

RIM, così riduce le spese e mantiene i BlackBerry

La vendita del Dassault F50EX da nove posti dovrebbe portare nelle casse di RIM almeno 6 milioni di dollari.

,

RIM avrebbe deciso di vendere almeno uno dei due jet aziendali per cercare di ridurre i costi operativi. Il produttore canadese possiede un Dassault Aviation SA F50EX da 9 posti e un Dassault Aviation F900EX da 14 posti. L’obiettivo del nuovo CEO, Thorsten Heins, è tagliare le spese totali di almeno 1 miliardo di dollari nel corrente anno fiscale, una parte dei quali verrà recuperata licenziando 5.000 dipendenti.

Anche se non avrà effetti positivi sul market share di RIM, la vendita degli aerei dovrebbe almeno riequilibrare il bilancio societario. Dal 2008, l’azienda ha perso il 95% del suo valore di mercato e il posticipo del lancio di BlackBerry 10 potrebbe ulteriormente aggravare la situazione.

Thorsten Heins ha già annunciato la riduzione degli impianti produttivi da 10 a 3 e l’esternalizzazione dei servizi di riparazione. Il prossimo passo dovrebbe essere dunque la vendita del Dassault FX50EX per una somma compresa tra i 6 e 7 milioni di dollari. L’azienda ha uffici in 27 paesi nel mondo ed è presente in 175 mercati, ma molto presto verrà drasticamente ridotto il numero di viaggi per i dirigenti dell’azienda, come confermato dalla stessa RIM a Bloomberg:

Stiamo esaminando varie opzioni per ridurre i costi dei nostri aerei e per trovare il modo di ridurre i nostri viaggi, pur rimanendo in stretto contatto con i nostri partner in tutto il mondo.

Il Dassault F50EX, costruito nel 1999, ha costi di gestione di circa 2 milioni di dollari all’anno, mentre la spesa per un’ora di volo ammonta a 3.400 dollari. Per il più grande Dassault F900EX, il costo annuale è pari a 2,2 milioni di dollari. Quest’ultimo jet è stato utilizzato per raggiungere i mercati più lontani, dove recentemente l’azienda ha presentato BlackBerry 10 agli sviluppatori.

Notizie su: ,