QR code per la pagina originale

Agaves, app interattive per Office 2013

Le Agaves sono applicazioni che permettono di aggiungere contenuti web ai singoli programmi che compongono la suite di produttività.

,

Entro la serata di oggi Microsoft potrebbe svelare le prime novità ufficiali su Office 2013, la nuova release della suite di produttività che integrerà diverse feature dedicate all’interattività. In particolare, la funzionalità denominata Agaves, permetterà agli sviluppatori di realizzare piccole applicazioni da includere in Word, Excel e Outlook per aggiungere contenuti extra provenienti da Internet.

Agaves è il nome di una piattaforma che Microsoft ha sviluppato per consentire l’integrazione di funzionalità web a Office 2013, nota anche come Office 15. Le prime tre applicazioni Agave saranno: Task Pane, Content e Mail. Queste app, così come le altre che verranno rilasciate in seguito, potranno essere scaricate dall’Office Store, il futuro marketplace della suite Microsoft.

Task Pane permette di aggiungere contenuti web ai documenti Word e ai fogli di lavoro Excel. Alla destra dello schermo verrà visualizzato un riquadro attività relativo al servizio utilizzato. L’utente potrà inserire informazioni prelevate da un dizionario, da un’enciclopedia online o da un motore di ricerca. Tramite Bing sarà possibile, ad esempio, cercare notizie o video per integrarle direttamente nel documento, arricchendo il file e superando al contempo i limiti concettuali del passato.

L’applicazione Content, invece, è dedicata esclusivamente ad Excel 2013 e alla sua controparte cloud Excel Web App. Un possibile utilizzo di questa Agave potrebbe essere la visualizzazione dei luoghi su una mappa. Ad esempio, se il foglio di lavoro contiene un elenco di città, queste verranno indicate su Bing Maps. L’app Mail, infine, è riservata ad Outlook e Outlook Web App (connesso ad Exchange 2013). L’utente potrà includere direttamente nel programma i profili degli amici pubblicati sui social network, oppure prenotare un albergo e noleggiare un’auto sulla base delle informazioni contestuali presenti nei messaggi, nei contatti e negli appuntamenti.

Per l’installazione delle applicazioni sarà sufficiente effettuare l’accesso mediante il Microsoft account o le credenziali di Office 365.

Fonte: Liveside • Notizie su: