QR code per la pagina originale

Google Street View, nuove immagini dall’Antartide

Google Street View accoglie immagini inedite provenienti dai punti storici dell'Antartide: eccole raccolte in una galleria.

,

Google Street View, il famoso servizio del colosso di Mountain View che permette di compiere veri e propri viaggi virtuali in diverse location del pianeta, si aggiorna con nuove immagini proveniente dal desolato ma affascinante scenario dell’Antartide, grazie al supporto del Polar Geospatial Center (University of Minnesota) e del New Zealand Antarctic Heritage Trust.

Le nuove immagini panoramiche sono dedicate a punti famosi come il South Pole Telescope, la capanna di Shackleton, la capanna di Scott, Cape Royds Adélie Penguin Rookery e il Ceremonial South Pole. Si tratta di scatti molto affascinanti, poiché ritraggono uno dei posti del pianeta meno visitati, e per tal ragione anche poco conosciuto in generale dall’uomo.

L’aspetto più interessante dell’iniziativa è rappresentato dal fatto che le fotografie sono state scattate anche all’interno delle capanne dei famosi esploratori, permettendo loro di guadagnare anche da un punto di vista storico-culturale, dato che danno modo all’utente di capire che genere di strumenti, medicine, cibo e quant’altro ancora venivano utilizzati per sopravvivere in quelle lande gelide e abbandonate. Il colpo d’occhio in certi casi è impressionante: una vasta lastra di ghiaccio e neve che si estende per miglia e miglia, rotta soltanto ogni tanto dalle colline e i timidi raggi del sole a spezzare un bianco altrimenti perenne.

È l’ampliamento di un progetto ambizioso partito nel settembre 2010, quando il colosso di Mountain View ha distribuito attraverso Street View le prime immagini provenienti dalle terre antartiche, in un modo che nessuno aveva fatto mai prima fatto, offrendo l’impressione all’utente di trovarsi tra neve e ghiaccio.

Notizie su: