QR code per la pagina originale

Google Glass, un brevetto con l’antifurto

I Google Glass saranno completi di tutto, anche di un sistema antifurto: ecco tutti i dettagli su un nuovo brevetto.

,

Google Glass, gli occhiali per la realtà aumentata in lavorazione presso i laboratori del colosso di Mountain View, saranno principalmente dei dispositivi completi di tutto, persino di un antifurto. Lo dimostra uno degli ultimi brevetti depositati dall’azienda, nel quale viene illustrato nel dettaglio come gli occhialini sarebbero letteralmente “a prova di ladro”.

Il sistema funziona in maniera semplice ma efficace: non appena Google Glass identifica dei movimenti innaturali che possono strapparli via dal viso, viene abilitato un blocco automatico del dispositivo, così da rendere vano il tentativo dell’aggressore. E anche nell’improbabile eventualità che questi riesca a portare via i costosi occhiali, che saranno disponibili al prezzo iniziale di circa 1.500 dollari (per la Explorer Edition), le autorità verranno immediatamente informate dal dispositivo, così che il ladro non possa andare poi tanto lontano.

Google Glass sarà infatti in grado persino di identificare se vengono indossati da un utente non autorizzato, anche se in che modo esatto questo funzioni non è al momento spiegato. Probabilmente il proprietario può stabilire determinate misure di sicurezza, forse da abilitare essenzialmente quando si è in giro fuori casa e si è potenziali vittime di furto.

I dispositivi, come è comprensibile, sono stati protagonisti assoluti dell’ultimo Google I/O, grazie a una performance spettacolare con alcuni paracadutisti che hanno ripreso in diretta un lancio, atterrando sul tetto del Moscone Center, per poi scendere e arrivare sul palco dove si stava tenendo l’evento. Immagine simbolo di come Google Glass prometta essenzialmente di condividere con tutti i propri migliori attimi di vita.

Notizie su: