QR code per la pagina originale

Gran Turismo per Android, è plagio?

Gran Turismo debutta in download gratuito su smartphone e tablet Android, ma si tratta di un titolo che non ha niente a che vedere con la serie ufficiale.

,

Gran Turismo ha fatto il suo debutto ieri su Google Play, a disposizione per l’installazione gratuita su smartphone e tablet Android, superando i 100.000 download in meno di 24 ore. Un ottimo risultato, che dimostra l’interesse riservato dagli utenti verso le simulazioni automobilistiche. Il gioco, però, non ha nulla a che vedere con la celebre serie sviluppata dalla software house Polyphony Digital per le console PlayStation, sebbene ne riprenda il nome e presenti un logo molto simile.

Il Gran Turismo per dispositivi Android, realizzato dal team Sailfish Games, offre un gameplay molto più semplice in cui bisogna interagire con le dita sul display touchscreen per guidare il proprio veicolo, superare gli avversari e raccogliere le monete disseminate lungo il percorso. La valutazione media visualizzata sullo store è di 4/5, quindi piuttosto alta, mentre le uniche critiche mosse dai giocatori nelle recensioni sono nei confronti di alcuni bug e non di un possibile “plagio”.

Resta da capire come reagirà Sony. Proporre un titolo con lo stesso nome e un logo molto simile in modo non autorizzato è una pratica ovviamente non consentita, che potrebbe portare l’azienda giapponese a citare in giudizio i responsabili. Inoltre, il publisher ha dichiarato più volte il proprio interesse nell’adattare il brand Gran Turismo su piattaforma mobile, quindi l’esordio di un titolo “non ufficiale” potrebbe generare confusione tra l’utenza.

Non è da escludere che bigG possa scegliere di fermare la distribuzione del gioco, nonostante l’iniziale approvazione. Il processo di test e pubblicazione degli APK su Google Play è finito più volte al centro delle polemiche per i controlli ritenuti non sufficienti. Questo potrebbe essere l’ennesimo caso.

Notizie su: