QR code per la pagina originale

Controller simil-DualShock per iPhone, iPad e iPod

Apple ha depositato il brevetto di un controller fisico compatibile con iPhone, iPad e iPod e che si interfaccia alla Apple TV.

,

Apple ha recentemente depositato presso l’US Patent and Trademark Office un brevetto di un controller fisico molto simile al DualShock, che consentirebbe di giocare comodamente su iPhone, iPad e iPod Touch senza necessariamente ricorrere ai comandi touch che caratterizzano i titoli per questi dispositivi mobile. Comandi touch che, peraltro, sono comodi per quei giochi che li sanno sfruttare appieno, ma che risultano fastidiosi per quei software dal gameplay più corposo.

Nella proprietà intellettuale depositata da Cupertino si legge del “progetto di un controller per videogiochi per una console o un media player standalone” che, come mostrato in una delle immagini allegate alla documentazione, può anche interfacciarsi a Apple TV in maniera piuttosto semplice. Essendo compatibile con iPhone, iPod Touch e iPad, non ci sarebbero limiti alla connessione via cavo, wireless, NFC o RFID di un dispositivo con il controller stesso.

Ciò dimostra come Apple TV potrebbe diventare in futuro, e con un semplice e corposo aggiornamento software, una vera e propria console per videogiochi, che andrebbe a sfruttare i titoli sviluppati per i sistemi iOS mediante il sistema AirPlay. Se il controller diverrà realtà, è probabile che Apple modifichi il design così da renderlo differente dal DualShock e in modo tale da non aver problemi di licenza con i competitor.

La clientela Apple appassionata di gaming è ancora restia a considerare i dispositivi mobile con la mela morsicata vere e proprie piattaforme da gioco, proprio a causa della mancanza di pulsanti fisici che limitano di molto la giocabilità di un titolo. Con un controller fisico del genere, questo problema verrebbe superato e Cupertino potrebbe spingere anche su questo fronte per aumentare i propri introiti: del resto, la produzione di questa periferica metterebbe la Mela in una concorrenza diretta con Sony, Nintendo e Microsoft per quanto concerne il mercato videoludico.