QR code per la pagina originale

Sony, Xperia Mint svelato in anteprima

Svelato in anteprima lo smartphone Xperia Mint, nuova soluzione in arrivo da Sony con il mercato di fascia alta come target di riferimento.

,

La linea mobile di Sony si prepara ad accogliere un nuovo terminale rivolto alla fascia alta del mercato: trattasi del Xperia Mint, del quale la redazione di Mobile-Review ha avuto modo di provare un prototipo di anteprima svelando alcune delle caratteristiche più importanti. Trattasi di uno smartphone che si allinea grosso modo con tutti i principali device appartenenti a tale segmento, con una dotazione hardware di tutto rispetto.

Lo schermo offre una diagonale da 4,3 pollici ed una risoluzione pari a 1280×720 pixel, con tecnologia LCD: dalle prime prove, il display si è dimostrato essere caratterizzato da una buona qualità complessiva, benché lontano dallo standard offerto dal Xperia P. Il cuore pulsante del dispositivo è invece una CPU dual-core Snapdragon, con ciascun core dotato di una frequenza di clock pari a 1,5 GHz. La memoria RAM ammonta ad 1 GB, mentre lo spazio per l’archiviazione dati ha una capacità di 16 GB, con la possibilità di installare una memoria microSD per ampliare ulteriormente lo spazio a disposizione.

Battezzato con il nome in codice LT30p, il nuovo modello della linea Xperia risulta inoltre essere animato da Android 4.0 Ice Cream Sandwich, del quale ripropone inoltre l’approccio totalmente orientato ad un utilizzo mediante touchscreen: scompaiono dunque i pulsanti fisici che hanno caratterizzato i precedenti prodotti di Sony, lasciando spazio all’ampia dimensione del display per ogni elemento dell’interfaccia grafica. Il design, invece, presenta alcune caratteristiche peculiari, quali la presenza sul lato destro dei pulsanti per l’accensione, la regolazione del volume e l’utilizzo della fotocamera: una scelta, questa, che i primi test non sembrano aver promosso a pieno, date le difficoltà di utilizzo legate all’estrema vicinanza di tali pulsanti.

Sul retro figura una fotocamera con risoluzione da 13 Megapixel. Dal punto di vista della connettività fanno la loro comparsa i moduli per le tecnologie Wi-Fi 802.11 b/g/n e Bluetooth 4.0, mentre per collegare il dispositivo fisicamente ad un PC è presente uno slot microUSB. Nel complesso, insomma, si tratta di un dispositivo sulla carta in grado di dare filo da torcere ai giganti del settore, come dimostrano anche i benchmark effettuati sul prototipo: la versione finale, poi, potrebbe essere caratterizzata da ulteriori miglioramenti, sia dal punto di vista software che in termini di design. Al momento, tuttavia, non sono disponibili informazioni circa il periodo di lancio sul mercato ed il prezzo di vendita al pubblico.

Fonte: Mobile-Review • Notizie su: