QR code per la pagina originale

TV con tecnologia 5D brevettata da Apple

Apple ha brevettato la tecnologia 5D: tantissimi i campi di applicazione per l'interazione tra macchina e umano.

,

La tecnologia tridimensionale non ha ancora preso piede appieno sul mercato, ma già Apple pensa al futuro: l’azienda di Tim Cook ha infatti depositato un nuovo brevetto presso l’US Patent and Trademark Office, relativo alla tecnologia 5D. Una tecnologia futuristica tramite cui Cupertino vuole far interagire appieno esseri umani e computer tramite sensori, touchscreen e guanti per la realtà virtuale. Un film di fantascienza? No, è quello che vede Apple per il futuro delle TV.

Moltissime le possibilità di applicazione di una tecnologia del genere: con il 5D si potrebbe giocare in maniera interattiva andando molto oltre le peculiari funzionalità già offerte da Kinect, la periferica per Xbox 360 che rileva i movimenti, si potrebbero avviare video conferenze innovative e la tecnologia potrebbe riconoscere anche i gesti più complicati effettuati dall’utente. Secondo quanto si legge nella documentazione depositata presso l’USPTO, Apple crede che la tecnologia 5D sostituirà in futuro anche le tastiere e i mouse offrendo un nuovo tipo di interazione.

La tecnologia in questione non si limita allo schermo ma può anche consentire agli esseri umani di interagire di oggetti non fisicamente presenti nella stanza in cui lo stesso risiede, oggetti che sarebbero dunque frutto di rappresentazioni virtuali. Inoltre, per fare, un esempio, il 5D potrebbe anche trovare spazio nei poligoni di tiro, con display in materiale Kevlar: questo perché la tecnologia sarà in grado di calcolare la velocità e la forza dei proiettili esplosi.

Chiaramente si tratta soltanto di un brevetto e non è certo che Apple decida davvero di lanciare questa innovazione, ma qualora in futuro lo facesse si potrebbe parlare ancora una volta di rivoluzione in casa Mela: ciò che appare comunque evidente è come si stia andando sempre più verso un mondo in cui la realtà e la realtà virtuale andranno a interfacciarsi in un modo sempre più profondo.

Notizie su: ,