QR code per la pagina originale

Google porta la fibra ottica a Kansas City

Google porta la fibra ottica a Kansas City: dal prossimo autunno sarà infatti attivo Google Fiber, nuovo progetto per la connettività ad alta velocità.

,

Il progetto Google Fiber, anticipato dal colosso di Mountain View diverso tempo ma fino ad oggi privo di dimostrazioni reali, inizia a prender forma: il gruppo californiano ha infatti annunciato la disponibilità di una nuova infrastruttura in fibra ottica nella città di Kansas City, la quale consentirà ai cittadini di accedere al Web ad una velocità di 1 Gbps. A partire dal prossimo autunno sarà possibile quindi aderire all’offerta, la cui versione gratuita avrà un costo di attivazione pari a 300 dollari, con la possibilità di spalmarli nel corso di un anno in 25 dollari mensili, mentre gli abbonamenti da due anni non saranno accompagnati da alcun costo aggiuntivo.

Oltre ad una banda difficilmente paragonabile a quella offerta dagli altri provider statunitensi, con un’offerta peraltro simmetrica (la velocità in download sarà uguale a quella in upload, quanto meno sulla carta) Google metterà a disposizione 1 TB di spazio presso i propri server per lo storage di dati ed inoltre offrirà gratuitamente il servizio Fiber TV: trattasi di un nuovo sistema per la distribuzione di contenuti televisivi usufruendo delle potenzialità della banda larga, in alta qualità e con la possibilità di accedere a sistemi di interazione altrimenti non disponibili.

Qualora si decida di accedere a tali contenuti TV, però, sarà necessario affrontare un costo pari a 120 dollari al mese. Nel complesso, tuttavia, l’offerta di Google si colloca al di sopra di tutte le altre a disposizione dei cittadini statunitensi in termini di prezzo: il gruppo californiano non è l’unico infatti a proporre connettività ad 1 Gbps, ma ad oggi il prezzo medio si colloca sui 300 dollari al mese. Nei 120 dollari sono inclusi inoltre un tablet Nexus 7, la Google TV Box, un router Network Box ed una Storage Box da 2 TB per registrare contenuti multimediali.

Coloro che desidereranno attivare esclusivamente l’offerta legata all’accesso ad Internet potranno escludere dal proprio piano i contenuti TV, riducendo a 70 dollari mensili il canone previsto da Google: in tal caso si avrà a disposizione soltanto 1 GB di spazio sui server del gruppo, il router ed una velocità di connessione pari a 1 Gbps. Il piano gratuito, l’unico ad essere accompagnato da un costo di attivazione da 300 dollari, offrirà invece 5 Mbps in download ed 1 Mbps in download.

Kansas City, d’altro canto, sarà soltanto l’inizio di un lungo percorso che Google ha intenzione di seguire per coprire la più ampia area possibile degli Stati Uniti: un portavoce del colosso delle ricerche ha infatti confermato la volontà da parte del gruppo di distribuire la fibra ottica in altre città, coprendo in lungo e in largo gli States. La fibra ottica, insomma, rappresenta il futuro a breve e medio termine degli USA.

Fonte: ArsTechnica • Via: CNET • Notizie su: ,