QR code per la pagina originale

Facebook: come evitare il tag nelle foto e negli status

Con pochi passi è possibile nascondere agli amici le immagini o i post che non si desidera mostrare sul diario.

,

Facebook è stato più volte accusato di non rispettare la privacy degli utenti, introducendo numerose funzionalità senza il loro preventivo consenso. In realtà, sebbene non siano facilmente accessibili sopratutto dai più distratti, molte opzioni possono essere modificate con pochi click all’interno della pagina relativa alle impostazioni sulla privacy. Una di esse riguarda il controllo dei tag per foto e aggiornamenti di stato.

Dopo l’introduzione della Timeline, la voce che permette di cambiare le varie impostazioni è stata rinominata in “Diario e aggiunta di tag“. Il neologismo “taggare” deriva dalla parola inglese che indica l’apposizione di una etichetta. Nel caso di Facebook, il tag permette agli utenti di indicare la presenza di un amico nelle foto o segnalare un post ad un’altra persona che potrebbe essere interessata all’argomento.

Cliccando su “Modifica impostazioni” accanto alla voce “Diario e aggiunta tag”, è possibile modificare tre opzioni per evitare di essere associati ad immagini o ad aggiornamenti di stato compromettenti. Per stabilire chi può vedere i post in cui l’utente viene taggato sul diario, basta scegliere l’opzione preferita accanto alla domanda “Chi può vedere i post in cui sei taggato sul tuo Diario?”.

La voce “Controlla i post in cui gli amici ti hanno taggato prima che vengano visualizzati sul tuo diario”, invece, permette di approvare manualmente i post in cui l’utente viene taggato, prima che siano visualizzati sul diario. La voce “Controlla i tag aggiunti dai tuoi amici ai tuoi post su Facebook” è simile, ma in questo caso l’utente deve controllare i contenuti in cui gli amici taggano se stessi.

Per sapere quando un amico tagga una foto, è possibile attivare l’invio di una notifica via email selezionando l’opzione corrispondente nella pagina delle Impostazioni di notifica.

Notizie su: ,