QR code per la pagina originale

Gmail, Google+ Hangouts per le videoconferenze

In Gmail sarà ora possibile effettuare videoritrovi fino a 10 persone, grazie a Google+ Hangouts.

,

Da oggi Gmail è più a stretto contatto con Google+: il colosso di Mountain View ha infatti deciso di dire addio al servizio di instant-messaging, VoIP e video chat Google Talk per abbracciare Google+ Hangouts, ovvero ciò che viene definito dal gruppo un servizio più moderno per le videochiamate.

La vecchia piattaforma di video chat era basata sul peer-to-peer, mentre Google+ Hangouts utilizza le più recenti tecnologie in modo tale da offrire agli utenti una migliore qualità e una maggiore affidabilità. Si tratta di un altro importante passo effettuato dall’azienda di Sergey Brin e Larry Page al fine di estendere le feature di Google Plus anche agli altri servizi di bigG.

Gli Hangouts utilizzano la rete sociale di Google+ e permettono dunque una maggiore interazione tra lo stesso social network e Gmail, il noto servizio di posta elettronica firmato Google. In mano a chi possiede un account Gmail vi sarà dunque la possibilità di avviare videoritrovi fino a un massimo di 10 persone in totale, una ghiotta possibilità dunque non solo per gli utenti base che si divertono a vedere i propri amici lontani, ma anche per i professionisti di tutto in mondo che potranno dunque organizzare via Gmail videoconferenze utili alle proprie attività di business.

In definitiva, si potranno organizzare video chat non solo da Gmail, ma anche se i contatti sono online su Google+ o su smartphone con cuore Android. Di seguito il filmato diffuso su YouTube dall’azienda di Mountain View, utile a spiegare le funzionalità del nuovo Google+ Hangouts nella casella di posta.

Notizie su: ,