QR code per la pagina originale

A un passo da Windows 8

Windows 8 giunge alla versione Release To Manufacturing, pronta per la distribuzione OEM e per il passo definitivo fissato al giorno 26 ottobre.

,

RTM, ossia Released to Manufacturing. Insomma, è tutto pronto. Windows 8 è giunto all’ultima fermata prima della distribuzione ufficiale ed i post di annuncio provenienti da Redmond sono intrisi di entusiasmo poiché guardano indietro al percorso compiuto per poi guardare avanti alla miriade di novità che il nuovo sistema operativo introdurrà nell’ecosistema software di Redmond.

Il raggiungimento della tappa RTM significa che il codice è a questo punto definitivamente messo a punto: milioni di pc in tutto il mondo hanno consentito una lunga ed efficiente fase di test con la quale identificare problemi, risolvere debolezze e sviluppare ulteriormente l’idea iniziale partorita nei laboratori del team “Building Windows 8”. Ed è una tappa fondamentale non solo a livello simbolico, ma anche e soprattutto dal punto di vista operativo: la roadmap di avvicinamento è a questo punto definita nei dettagli e prevede a cavallo tra il 15 ed il 16 agosto la distribuzione a partner OEM, l’inizio delle formule di acquisto per il mondo Enterprise, l’apertura al mondo developer.

Manca soltanto un passo ancora, quello che avverrà il 26 ottobre: a partire da quest’ultima data tanto Windows 8 quanto i primi terminali Surface saranno a disposizione dell’utenza per l’acquisto, aprendo l’era del nuovo sistema che ambisce ad unire sotto un unico cappello tanto il mondo (in caduta) dei desktop PC quanto il mondo (nascente) della mobilità su tablet.

Steven Sinofsky ricorda i mantra “fast and fluid” che hanno accompagnato l’intero ciclo produttivo e rivanga l’ambizione rivoluzionaria che Microsoft ha abbracciato nel portare avanti il progetto. Giunti alla RTM, la parola passa al marketing ed alla distribuzione, lasciando allo sviluppo la cura del marketplace e dell’ecosistema di applicazioni che dovrà impreziosire l’esperienza Windows 8 (e sarà peraltro questa una sfida ulteriore, poiché proprio sull’App Store Apple ha costruito la propria leadership grazie al successo dell’iPhone ed al traino di cui si è fatto forza l’iPad).

Chi acquista un terminale Windows 7 oggi avrà la possibilità di passare a Windows 8 al costo di circa 15 dollari non appena il nuovo sistema sarà disponibile. Tutti coloro i quali hanno già in mano un dispositivo Windows 7 o Windows Vista potranno invece accedere ad una ulteriore soluzione scontata che fissa il prezzo dell’upgrade a 40 dollari. Chi intende provare fin da oggi il sistema per toccare con mano le novità introdotte può invece far leva sulla Release Preview già disponibile da alcune settimane. Per tutti a disposizione vi saranno 3 versioni distinte del sistema: Windows 8, Windows 8 Pro e Windows RT. Le differenze sono quelle indicate nella tabella seguente:

Feature Windows 8 Windows 8 Pro Windows RT
Upgrade da Windows 7 Starter, Home Basic, Home Premium

x

x

Upgrade da Windows 7 Professional, Ultimate x
Start screen, Semantic Zoom, Live Tiles x x x
Windows Store x x x
Apps (Mail, Calendar, People, Messaging, Photos, SkyDrive, Reader, Music, Video) x x x
Microsoft Office (Word, Excel, PowerPoint, OneNote) x
Internet Explorer 10 x x x
Device encryption x
Connected standby x x x
Microsoft account x x x
Desktop x x x
Installazione di x86/64 e desktop software x x
Updated Windows Explorer x x x
Windows Defender x x x
SmartScreen x x x
Windows Update x x x
Enhanced Task Manager x x x
Cambio al volo del linguaggio supportato (Language Packs) x x x
Miglior supporto multi-monitor x x x
Storage Spaces x x
Windows Media Player x x
Exchange ActiveSync x x x
File history x x x
ISO / VHD mount x x x
Mobile broadband features x x x
Picture password x x x
Play To x x x
Remote Desktop (client) x x x
Reset and refresh your PC x x x
Snap x x x
Touch and Thumb keyboard x x x
Trusted boot x x x
VPN client x x x
BitLocker and BitLocker To Go x
Boot from VHD x
Client Hyper-V x
Domain Join x
Encrypting File System x
Group Policy x
Remote Desktop (host) x

Fonte: Building Windows 8 • Via: Windows Team Blog • Notizie su: